Caterina Laurita

Giugno 1647: Potenza si ribella alle gabelle

Le Edizioni Laurita, soprattutto su richiesta di molti internauti, hanno proposto il libro di Paolo Laurita. “Le donne uccidono a morsi un ‘percettore’ e gli uomini sono costretti a darsi alla macchia”. Il libro inaugura la collana tcl (tasselli di cultura locale) che nasce per soddisfare l’esigenza di conoscere in modo breve e  “semplice”, un …

Giugno 1647: Potenza si ribella alle gabelle Leggi tutto »

Per non lasciare nessuno indietro

Continuiamo a sentire, da parte di chi ha assunto l’onore-onere di gestire il bene pubblico: “Nessuno sarà lasciato indietro, tutti avranno cure e risorse in egual misura” ed effettivamente chi ha ottenuto un ristoro, chi un contributo, chi una promessa, ma tutti hanno ottenuto le tasse e qualcuna anche con qualche aumento. Comunque nessuno resterà …

Per non lasciare nessuno indietro Leggi tutto »

Condividendo il “Decatesseron 2020”

Gli autori che hanno dato vita a questa raccolta letteraria, sono intellettuali che scrivono con il cuore le relazioni appartenenti sia alla quotidiana cultura che a quelle emotive. Sono consapevoli che l’opera e la sua intimità, una volta consegnate alle stampe, non apparterranno più solo a loro ma saranno di dominio del lettore. Descrivono il …

Condividendo il “Decatesseron 2020” Leggi tutto »

124 anni di Dracula

Il 26 Maggio del 1897 Bram Stoker pubblicò a Londra il suo romanzo gotico “Dracula”, un capolavoro che ancora oggi affascina tutti, lettori e non. La storia, che si snoda attraverso una raccolta epistolare degli stessi personaggi, è incentrata sul viaggio che un giovane avvocato Jonathan Harker, delegato dal suo capo, con destinazione Transilvania, compie …

124 anni di Dracula Leggi tutto »

Lutero contro la rivolta dei contadini. Sosteneva che ogni cristiano ha il dovere di alzare la spada contro i malvagi e quindi contro i contadini rivoltosi occorreva praticare lo sterminio

Martin Lutero, nel 1525 scrive “Esortazione alla pace” in cui severamente analizza la rivolta che i contadini compiono contro i proprietari terrieri. Essi definiscono avidi i loro signori feudali mentre questi altri definiscono ingrati i loro servitori. Lutero nella sua proverbiale imparzialità e sincerità scrive: “Non sono i contadini a sollevarsi contro di voi, è …

Lutero contro la rivolta dei contadini. Sosteneva che ogni cristiano ha il dovere di alzare la spada contro i malvagi e quindi contro i contadini rivoltosi occorreva praticare lo sterminio Leggi tutto »

Torna su