Quel mazzoliiin di fiori. Che vien dalla montaaaagna

Allora, vogliamo chiedercelo una volta per tutte?
Potenza è o no una città di merda?
E se sì, lo è perché avrebbe dato i natali a Speranza, Lamorgese e Figliuolo o per altri motivi?
E ancora, lo è anche perché qualcuno, forse neanche nato a Potenza, avrebbe coperto un delitto per tanti anni?
La dott. Ornella Mariani ha delle certezze che a me francamente mancano. Per esempio che il delitto Claps sia stato nascosto da qualcuno è un dato certo o è un’ipotesi? E se è un’ipotesi come fa a essere trasformata in certezza?
Ammesso che dare i natali a Speranza, Figliuolo e Lamorgese possa essere in ipotesi infamante, buondio ci spiegasse almeno il perché. Ci sono città che hanno dato i natali a fior di delinquenti e non per questo vengono additate come città di merda, e meno male che è così; figuriamoci se delinquenti non lo sono affatto, anzi, se rappresentano, bene o male questo è un altro discorso, le istituzioni.
Il furore della dott. Mariani è tale da rompere gli argini della decenza e della logica, ma tant’è.
Pare che qualche sconsiderato l’abbia minacciata a seguito delle sue cortesi parole. Non oso immaginare, quindi, cosa sia diventata Potenza a questo punto nell’immaginario della dott. Mariani.
Che poi, alla fine, la Mariani aveva nominato Potenza per via dei tre rappresentanti delle istituzioni (la marcia contro Draghi a quando, piuttosto?) perché non vuole vaccinarsi, mi pare di aver capito, e quindi ha individuato nei tre potentini la causa del suo disappunto. Poi, però, ha calato il Re, quando ha fatto riferimento all’omicidio Claps, quindi Potenza sarebbe, nella sua testa, capace solo di natali deplorevoli, insomma una città maledetta.
Avrà un conto aperto con Potenza, evidentemente.
Io, nel giudizio generale e finale, potrei anche concordare con la dott. Mariani, ma dubito fortemente che la colpa di un tanto sia quanto accaduto dopo l’omicidio di Elisa Claps, né perché ci sono nati i tre governanti citati. Se lo è, lo è a prescindere e pure se vi fossero nati i dodici apostoli, per dire. Ma la dott. Mariani vuole marciare su Potenza. Bene. Già me lo immagino un esercito di sette o otto persone che marcia chiedendosi “ma dove stiamo andando? E perché, poi?” “Marciamo contro Speranza, Figliuolo, Lamorgese e mister X”, “ma è lunga questa strada, e poi, neanche le quattro corsie. Certo che sfiga questi potentini, hanno tre capoccioni e vivono negli anni sessanta. Niente niente Speranza ha i pantaloni a zampa d’elefante, e Lamorgese la minigonna”. “Figliuolo minimo minimo l’eschimo!”, “sì, pensa te. L’eschimo! Quello porta la divisa pure a casa”, “scusa, mi son dimenticato, ma noi siamo di sinistra o cos’altro?”, “non lo so, aspetta che chiedo”, “Ehi, tu, sì, tu col megafono, sta zitto un attimo e dimmi, siamo di sinistra o cosa?”, “aspetta che chiamo!”, “pronto! Sì, pronto, scusa siamo in marcia su Potenza e mi chiedono se siamo di sinistra. Che rispondo?”, “bella domanda, non so. Forse sì, ma forse no. Beh,non ho idea, ma che ti frega, dai, almeno prendi tempo, così sottopongo il caso al garante”, “va bene. Ehi stanno vedendo, mi chiamano e mi dicono”, “ok, e che cantiamo nel frattempo? Faccetta nera o el pueblo unido?”, “senti, partite col mazzolin di fiori, con questa non si sbaglia mai!”, “ Ricevuto!”.
“All together! Quel mazzoliiin di fiori”
“Che vien dalla montaaaagna”!

1 commento su “Quel mazzoliiin di fiori. Che vien dalla montaaaagna”

  1. Stupendo e incisivo resoconto dell’affaire Ornella Mariani fatto da un principe del foro. Bravo Luciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi