Volare in Basilicata… sull’aquila reale o sul cavallo Pegaso?

Apprendiamo con immenso piacere la volontà dei nostri politici regionali di fare, attraverso vari progetti nell’ambito del programma Ambiente Basilicata, una regione verde in grado di offrire tante attività sportive, ludiche e adrenaliniche (sic), belle parole e solo parole!

Se ci si guarda intorno, occorre dire che la valorizzazione dei cinque parchi naturalistici fino ad oggi è solo realtà virtuale anzi aumentata o meglio mediata dall’elaboratore e nient’altro. Ad essere onesti, fatte salve alcune attività di tutto rispetto che possono considerarsi consone alle bellezze naturalistiche della regione, il resto ha soltanto un impatto mediatico.

Se i nostri parchi si popolassero di aquile, c’è da essere felici, che poi un’aquila provvista di una telecamera sorvoli addirittura il territorio mostrandocene le bellezze mozzafiato ci farebbe fare salti di gioia. Se invece ci si ostina a stare coi piedi per terra ed a prendersi la briga di camminare per i tanti sentieri sparsi per i parchi, non solo virtuali, si rischia semmai di avere scariche di differente tenore più che adrenaliniche!

Immaginare poi un videogioco a cui si affida il compito di far conoscere ed apprezzare ai bambini le bellezze naturalistiche e paesaggistiche  dei  vari  parchi,  a  dir  poco,  sembra  una  schizofrenia mediatica!

Suggeriamo, per stare in tema, ai nostri politici ed esperti dell’ambiente, e perché no, di poter ammirare il territorio in tutta la sua bellezza anche in groppa ad un cavallo alato come Pegaso!

Michele Vista
Michele Vista
Articoli: 99