Viggiano (PZ). Mobilitazione davanti ai cancenlli del Centro Oli

Il percorso di mobilitazione territoriale deciso da Cgil, Cisl e Uil Basilicata si aprirà il 31 marzo prossimo “davanti al Centro Olio Eni di Viggiano (Potenza) su lavoro, sviluppo, ambiente, energia e transizione energetica, con l’avvio preventivo di assemblee e riunioni in tutti i comuni e i luoghi di lavoro della regione, con il coinvolgimento di delegati e delegate, per assicurare una mobilitazione partecipata”. Lo hanno annunciato, in una nota congiunta, i segretari regionali, Angelo Summa (Cgil), Enrico Gambardella (Cisl) e Vincenzo Tortorelli (Uil). I rappresentanti sindacali hanno ricordato che “ormai sono mesi che il sindacato confederale lucano chiede alla Giunta Bardi, sin dai tempi del suo insediamento, la definizione di un documento programmatico che indichi gli orientamenti e le priorità del governo regionale. La necessità è di una profonda revisione delle procedure e delle scelte che dovrebbero rappresentare la vera sfida del cambiamento per questa regione”.

Torna su