Serie A: il Milan vince lo scudetto numero 19!

Nella stagione 2021/2022 il derby meneghino tra Inter e Milan è durato un intero campionato, un testa a testa iniziato dalla prima all’ultima giornata per decretare la “regina” d’Italia. L’ Inter di Simone Inzaghi, campione in carica, ha provato fino agli ultimi novanta minuti a difendere il titolo ma, il Milan di Stefano Pioli, dopo un campionato stratosferico ha scucito il tricolore ai cugini nerazzuri, laureandosi “campione d’Italia” per la diciannovesima volta nella sua storia. Milano, negli ultimi due anni, è tornata a sorridere grazie alle vittorie del “Biscione” e del “Diavolo” e si sta riappropriando del suo ruolo da protagonista nel calcio italiano ed europeo. Migliaia di tifosi rossoneri fino a tarda notte hanno affollato le vie e le piazze del capoluogo lombardo intonando cori e sventolando le bandiere per festeggiare il tricolore che mancava in casa milanista dalla stagione 2010/2011. La festa scudetto è cominciata a Reggio Emilia, al “Mapei Stadium”, dove il Milan ha travolto per 3-0 il Sassuolo grazie alla doppietta del francese Giroud ed al gol di Kessie. Il diavolo ha chiuso il campionato in testa con 86 punti. Ad 84, invece, si sono fermati i cugini interisti, con tanti rimpianti ma consapevoli di aver disputato lo stesso una stagione importante costellata anche dai successi in Coppa Italia ed in Supercoppa Italiana. L’Inter a “San Siro” ha liquidato per 3-0 la Sampdoria con la doppietta di Correa ed il gol di Perisic. Terzo in classifica con 79 punti il Napoli di Spalletti, corsaro per 3-0 a La Spezia con le reti di Politano, Zielinski e Demme. I partenopei, insieme alla Juventus quarta con 70 punti ed alle milanesi, hanno ottenuto la qualificazione alla prossima Champions League. I bianconeri di Allegri, hanno terminato il loro campionato sottotono con la sconfitta di Firenze per 2-0 (di Duncan e Gonzalez le reti viola); i fiorentini, settimi con 62 punti, grazie a questa vittoria hanno staccato il pass per la prossima Conference League. In Europa League si sono qualificate le due romane: la Lazio quinta con 64 punti e la Roma sesta a 63. Nella parte bassa della classifica, ansia finale per la Salernitana di Nicola che, crolla 0-4 in casa contro l’Udinese ma è comunque salva in virtù del pareggio per 0-0 del Cagliari a Venezia. I sardi dopo sei stagioni retrocedono in serie B insieme al Genoa ed allo stesso Venezia.

Risultati serie A giornata numero 38: Sassuolo-Milan 0-3 (17’ e 32’Giroud, 36’Kessie); Inter-Sampdoria 3-0 (49’Perisic, 55’ e 57’Correa); Fiorentina-Juventus 2-0 (46’Duncan, 92’ (r) Gonzalez); Spezia-Napoli 0-3 (4’Politano, 25’Zielinski, 36’Demme); Atalanta-Empoli 0-1 (79’ Stulac); Genoa-Bologna 0-1 (66’Barrow); Torino-Roma 0-3 (33’ e ‘42 (r) Abraham, 78’ (r) Pellegrini); Lazio-Verona 3-3 (6’Simeone, 14’Lasagna, 16’Cabral, 29’Anderson, 62’Pedro, 76’Hongla); Venezia-Cagliari 0-0; Salernitana-Udinese 0-4 (6’Deulofeu, 34’Nestorovski, 42’Udogie, 57’Pereryra). Serie A classifica finale: Milan 86, Inter 84, Napoli 79, Juventus 70, Lazio 64, Roma 63, Fiorentina 62, Atalanta 59, Verona 53, Torino 50, Sassuolo 50, Udinese 47, Bologna 46, Empoli 41, Sampdoria 36, Spezia 36, Salernitana 31, Cagliari 30, Genoa 28, Venezia 27.

Immagine predefinita
Nicola Cirigliano
Articoli: 99