Potenza eroico: battuto il Giugliano 1 a 0

Allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano va in scena la partita Potenza-Giugliano valevole per la ventottesima giornata del campionato di serie C. I lucani, quattordicesimi con 32 punti, arrivano dalla sconfitta esterna contro la Turris (0-1) e da un periodo negativo che vede i rossoblu solo a + 4 dalla zona playout; i campani, invece, decimi con 39 punti in zona playoff, sono reduci dal successo interno sul Messina per 1-0. Mister Marchionni schiera il Potenza con il 3-5-2: Alastra tra i pali, Verrengia, Histrov ed Armini in difesa. Hadziosmanovic sulla corsia destra, Schiattarella, Candellori e Castorani sulla mediana del campo, Burgio sulla fascia sinistra.Coppia di attacco: Volpe-Asencio. Il Giugliano di mister Bertotto risponde con il 4-3-3: Russo tra i pali, Valdesi, Cargnelutti, Caldore e Oyewale in difesa. Romano, Maselli e De Rosa a centrocampo. Tridente d’attacco: Ciuferri, Salvemini e Balde. Il Potenza parte subito forte e al 5’ sblocca il risultato: grande percussione di Volpe sulla corsia sinistra che dal limite dell’area lascia partire un gran destro a giro che non dà scampo a Russo per l’1-0 dei rossoblu. Al 16’ il Giugliano va vicino al pareggio con l’ex Salvemini che di testa, a centro area, manda il pallone di poco alto sopra la traversa. Il Giugliano prende in mano il pallino del gioco e al 24’ va di nuovo vicino al gol: dagli sviluppi di un corner Cargnelutti impatta di testa ma la sfera esce di poco a destra di Alastra. Al 31’ il Potenza si risveglia dal torpore in cui era caduto e Armini di testa impegna Russo dagli sviluppi di un corner ma il portiere gialloblu è bravo a respingere. Appena un minuto dopo, al 32’, ancora il Potenza vicino al raddoppio con un indemoniato Volpe che si invola sulla fascia destra, entra in area e lascia partire un bolide deviato magistralmente ancora da Russo. Dopo la sfuriata dei rossoblu è ancora il Giugliano a sfiorare il pareggio: Salvemini, pescato in maniera precisa con un passaggio filtrante, entra in area, sterza lasciando sul posto Armini, ma la sua conclusione è deviata all’ultimo momento in angolo da Histrov che salva il risultato ad Alastra battuto. Dopo un minuto di recupero, le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa. L’inizio della ripresa è incredibile: nel giro di due minuti il Potenza rimane in 9: prima Asencio (50’) e poi Schiattarella (52’) vengono espulsi per doppia ammonizione. I rossoblu si ritrovano quindi a giocare praticamente quasi tutto il secondo tempo in 9. Paradossalmente però, per il Giugliano, il doppio vantaggio numerico non sortisce l’effetto sperato, poiché, il Potenza si chiude stoicamente negli ultimi trenta metri a difendere il vantaggio e ripartire, quando possibile, in sporadici contropiedi. Difatti, il tanto possesso palla dei campani, aldilà di qualche pallone buttato in area lucana, non sortisce soluzioni efficaci. Nel finale, inoltre, la squadra gialloblu si fa cogliere da un inutile nervosismo, di fronte al prevedibile spezzettamento del gioco da parte dei lucani. Dopo 7 minuti di recupero, il triplice fischio dell’arbitro sancisce la vittoria eroica e sofferta del Potenza per 1-0. Una prova di orgoglio e forza da parte dei ragazzi di Marchionni che salgono a 35 punti in classifica, avvicinandosi all’obiettivo salvezza.

Nel prossimo turno il Potenza affronterà in una insolita “trasferta” al “Viviani” il Sorrento che gioca le proprie sfide casalinghe nel capoluogo lucano. Il Giugliano andrà allo “Scida” di Crotone contro i pitagorici.

Il Tabellino Potenza (3-5-2): Alastra, Verrengia, Histrov, Armini, Schiattarella, Candellori, Castorani, Hadziosmanovic (38’st Spaltro) Burgio, Volpe (38’’Rossetti), Asencio. A disposizione: Iacovino, Cucchietti, Marchisano, Maddaloni, Steffè, Caturano, Maisto, Pace, Mazzeo, Paura, Petti. All. Marchionni.

Giugliano (4-3-3): Russo, Valdesi, Cargnelutti, Caldore (36’st Scognamiglio),Oyewale (1st Yabre), Romano (30’st Berardocco),Maselli,De Rosa (16’st Di Dio),Ciuferri (1’st De Sena),Salvemini, Balde. A disposizione: All. Bertotto.

Arbitro: Gauzolino di Torino

Assistenti: Palla di Catania e Marchese di Pavia

Quarto ufficiale: Palmieri di Brindisi

Angoli: 7-8 Marcatori: 5’Volpe (P)

Recupero: 1’ pt, 7’st

Spettatori: 1800 circa con un incasso di quasi 18000 euro.

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 164