Airc: i 13 campanelli d’allarme per le donne

L’American Society of Clinical Oncology (ASCO) ha stilato un elenco di “campanelli d’allarme” riservato alle donne per orientarsi tra giusto allarme per disturbi anche banali e il rischio di sopravvalutare determinate sensazioni e di angosciarsi per nulla.

Le donne prestano mediamente più attenzione degli uomini alla prevenzione, un fatto che è dimostrato anche da numerose indagini epidemiologiche. Si sottopongono ai controlli consigliati con maggiore frequenza e, soprattutto, sono più capaci di riconoscere i segnali precoci che il corpo manda quando qualcosa non va.

Tra la giusta attenzione da dedicare a disturbi anche banali, ma che non passano, e il rischio di sopravvalutare determinate sensazioni e di angosciarsi per nulla, l’equilibrio da trovare è sottile. Qualche anno fa l’American Society of Clinical Oncology (ASCO) aveva stilato un elenco di “campanelli d’allarme” specifici per le donne. Si trattava di un insieme di segni e sintomi legati a tumori non solo esclusivamente femminili, ma anche a neoplasie in aumento tra le donne, come il cancro del colon o del polmone. Oggi purtroppo sappiamo che queste neoplasie sono ampiamente diffuse: dopo il cancro al seno, che rimane al primo posto per incidenza tra i tumori che colpiscono le donne, il tumore del colon e del polmone occupano infatti rispettivamente il secondo e il terzo posto nella classifica internazionale Globocan. Globocan è un database dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, l’ente dell’Oms che, tra le altre cose, fornisce stime sui casi di tumore in 186 Paesi del mondo (dati del 2020). In Italia, in particolare, nel 2020 il tumore del seno (con 54.976 nuovi casi stimati) è seguito da quello al colon-retto (con 20.282 nuovi casi), al polmone (13.328), alla tiroide (9.850) e all’endometrio (corpo dell’utero, 8.335), secondo i dati AIRTUM 2020. Inoltre, in Italia vivono 834.154 donne che hanno ricevuto una diagnosi di tumore di mammella, seguite da quelle sopravvissute al cancro del colon-retto (233.245), della tiroide (166.914) e dell’endometrio (122.553). E sempre nel genere femminile sono in aumento i tassi di mortalità per il tumore del polmone e del pancreas (dati AIRTUM 2021).

La prima raccomandazione è di non farsi prendere dal panico. Quelli che vengono descritti di seguito sono infatti sintomi comuni a moltissime malattie, la maggior parte delle quali benigne. Dare loro ascolto, andando dal medico, può essere un modo semplice per restare a lungo in salute.

  1. Perdita di peso immotivata
  2. Gonfiore addominale
  3. Cambiamenti a carico del seno
  4. Perdite di sangue tra due cicli
  5. Alterazioni della pelle
  6. Sanguinamenti non comuni
  7. Cambiamenti nella bocca
  8. Dolore
  9. Linfonodi ingrossati
  10. Febbre persistente
  11. Stanchezza
  12. Tosse persistente
  13. Sudorazione notturna eccessiva.

Informazioni: https://www.airc.it/cancro/prevenzione-tumore/prevenzione-donna/campanelli-allarme-donne-cancro?ets_cmmk=4441&utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=mensile-giugno-2022&utm_content=news.campanelli.allarme&ets_sgmt=29089#CTA

Default image
radionoff
Articles: 7149

Leave a Reply