Uilm: «Giorgetti e Orlando riconvochino tavolo nazionale»

“Abbiamo inviato una richiesta ai ministri Giorgetti e Orlando per riconvocare al più presto al Ministero dello Sviluppo economico iltavolo con Stellantis, avente ad oggetto il futuro piano industriale e più ingenerale le prospettive produttive e occupazionali in Italia. Dall’ultimo incontro dello scorso 15 giugno sono intervenute difatti numerose novitàche devono essere necessariamente affrontate e pprofondite conl’azienda e con il Governo per trovare le migliori soluzioni per garantire ilfuturo di tutti i lavoratori italiani e le missioni produttive in tutti i siti delnostro Paese”. Lo dichiarano Rocco Palombella, Segretario generale Uilm, e Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm e Responsabile del settore auto. “Fra le principali novità – sottolineano Palombella e Ficco – annoveriamo senz’altro l’importante accordo di Melfi del 25 giugno, che prevede lariorganizzazione della fabbrica e la assegnazione di nuovi modelli, l’annuncio di Stellantis della costruzione della Gigafactory a Termoli, checonferma l’impegno nel nostro Paese con importanti investimentinell’ambito del processo di elettrificazione, e da ultimo l’aggravarsi delproblema di approvvigionamento di semiconduttori, già presente nei mesiscorsi, che ora sta paralizzando l’attività produttiva, causando fermateperiodiche praticamente in tutti i siti italiani”. “Alla luce di tutto questo abbiamo chiesto al Governo di riprendere ladiscussione e il confronto sul futuro di Stellantis in Italia, di migliaia dilavoratori e di un settore industriale che nei prossimi anni dovrà affrontare una importante sfida rappresentata dalla transizione ecologica”concludono.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi