Serie C. Potenza-Viterbese 2 a 0: i rossoblu ipotecano la salvezza

Allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano va in scena la partita Potenza-Viterbese valevole per la trentunesima giornata del campionato di serie C, dodicesima di ritorno. In comune le due squadre hanno il simbolo, il leone rampante di Potenza da una parte e il leone della Tuscia dall’altra. La posta in palio è alta: 3 punti di platino per mettere un tassello quasi fondamentale ai rispettivi obiettivi. Il Potenza, decimo con 37 punti, vuole raggiungere il prima possibile gli agognati 42-43 punti che teoricamente garantiscono la salvezza diretta e, perché no, strizzare l’occhio ai play-off. I lucani sono reduci dal pareggio esterno di Francavilla Fontana (1-1). La Viterbese, penultima a 25 punti, arriva dalla sconfitta di Foggia (2-0) e vuole conquistare il miglior piazzamento possibile nella griglia playout. All’andata al “Rocchi” di Viterbo finì con un pirotecnico 3-3: Marotta, Volpicelli e Mungo per i laziali; Girasole, Emmausso e Caturano per i lucani. Mister Raffaele schiera il Potenza con il consueto 3-5-2: Gasparini tra i pali, Sbraga, Armini e Rocchi in difesa. Steffé, Cittadino e Talia sulla mediana del campo con Gyamfi sulla corsia destra e Hadziosmanovic sulla sinistra. In attacco la coppia Di Grazia – Caturano. Mister Lopez dispone in modo speculare (3-5-2) la Viterbese: Dekic, Rabiu, Jallow, Ricci, Riggio, Montegaudo, Devetak, Semenzato, Barillà, Mungo e Marotta.

Partono meglio gli ospiti, infatti, al 6′ Semenzato ruba palla sulla tre quarti e serve Jallow che trova in profondità Marotta ma la sua conclusione termina alta sulla traversa. Al 15′ ancora pericolosi i laziali: dagli sviluppi di un corner ci prova Marotta di testa, il pallone colpisce Rocchi che devia il pallone ma è reattivo Gasparini a respingere. Al 28′ il primo tiro del Potenza: dalla distanza ci prova Cittadino ma la sfera termina abbondantemente alto. Al 37′ ancora pericolosi i gialloblu: da un corner Ricci colpisce di testa ma il piplet lucano salva il risultato. Al 43′ il serbo Devatek recupera palla a centrocampo, si invola verso l’area lucana e tenta una velenosa conclusione mancina ma non inquadra la porta di poco. Dopo tre minuti di recupero termina il primo tempo 0-0. Meglio la Viterbese che ha costruito diverse occasioni da gol, mostrando una buona fluidità di gioco; il Potenza è apparso stanco e con poche idee. Nella ripresa Raffaele, evidentemente insoddisfatto della prestazione dei suoi, passa al 4-3-3 effettuando una tripla sostituzione: dentro Del Sole, Laaribi e Logoluso al posto degli “spenti” Steffé, Cittadino e Gyamfi. Al 54′ è  ancora la Viterbese a provarci con Barillà ma la conclusione centrale è facile preda di Gasparini. Al 61′, però, è il Potenza a portarsi in vantaggio: sponda di Armini per Caturano che supera Dekic per l’1-0; quindicesimo gol stagionale per il bomber rossoblu. Al 68′ l’episodio che spezza le gambe alla Viterbese: doppio giallo per Jallow che lascia i suoi in dieci. Per i laziali si fa difficile fisicamente e mentalmente l’idea della rimonta, infatti, al 78′ lo scatenato neo entrato Del Sole raddoppia per il Potenza chiudendo il match. Dopo 5 minuti di recupero il triplice fischio dell’arbitro sancisce la vittoria per 2-0 del Potenza che sale a 40 punti all’ottavo posto in classifica. I ragazzi di Raffaele ipotecano la salvezza e possono pensare in maniera concreta ad un piazzamento playoff. La Viterbese rimane penultima a 25 punti in piena zona playout. Nel prossimo turno il Potenza sarà di scena a Latina mentre la Viterbese ospiterà il Taranto.

Il Tabellino

Potenza (3-5-2): Gasparini, Gyamfi (9′ st Del Sole), Cittadino (9′ st Logoluso), Caturano (35′ st Murano), Di Grazia, Armini, Sbraga, Rocchi, Steffè (9′ st Laaribi), Talia, Hadziosmanovic (39′ st Verrengia).

A disposizione: Alastra, Legittimo, Alagna, Schimmenti, Volpe.

Allenatore: Giuseppe Raffaele

Viterbese (3-5-2): Dekic, Rabiu (33′ st Ingegneri), Jallow, Marotta, Mungo, Semenzato (27′ st Polidori), Ricci (33′ st Nesta), Riggio, Monteagudo, Devetak, Barillà.

A disposizione: Bisogno, Chicarella, Mbaye, Marenco, Montaperto. 

Allenatore: Giovanni Lopez

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia

Assistenti: Riccardo Pintaudi di Pesaro – Antonio D’Angelo di Perugia

Quarto ufficiale: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone

Marcatori: 61′ Caturano (P), 78′ Del Sole (P) 

NOTE: pomeriggio con cielo nuvoloso, 10°C circa. Ammoniti: Mungo, Yallow (V), Steffè, Caturano, Del Sole, Legittimo dalla panchina (P). Espulsi: al 23′ st Yallow per doppia ammonizione (V). Angoli: 2-5. Recupero: 3′ pt, 5′ st. 

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 161