Serie C. Il Potenza supera il Taranto 1 a 0 tra le proteste

Ventinovesima giornata del campionato di serie C, decima di ritorno, allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano che vede di fronte Potenza e Taranto. Le due squadre sono posizionate nella pancia della classifica con l’obiettivo di allontanarsi dalla zona “calda” e il sogno di strappare un posto nella griglia playoff. Il Potenza, quattordicesimo con 33 punti, è reduce dalla vittoria esterna a Torre del Greco per 1-0; il Taranto, tredicesimo a 35 punti, viene dal pareggio casalingo col Cerignola (0-0). All’andata allo “Iacovone” si imposero i pugliesi per 2-0 grazie alle reti di Antonini e Romano. Mister Raffaele dispone in campo i lucani col consueto 3-5-2: Gasparini tra i pali, Armini, Sbraga e Girasole in difesa. Talia, Del Pinto e Cittadino sulla mediana del campo, con Gyamfi sulla corsia destra e Hadziosmanovic sulla sinistra. In avanti la coppia d’attacco Caturano-Di Grazia. Mister Capuano, grande ex della sfida (ha allenato il Potenza nelle stagioni 2009-2010 e 2020-2021) schiera gli ionici in maniera speculare col 3-5-2: Vannucchi in porta, Evangelisti, Antonini e Formiconi in difesa. Romano, Mazza e Crecco a centrocampo con Ferrara sulla fascia sinistra e Mastromonaco sulla destra. Tandem d’attacco composto da Bifulco e Semprini. Primo tempo molto tattico con le squadre che si studiano. I ritmi prova ad alzarli il Potenza che fa di più la partita mentre il Taranto gioca prettamente di rimessa e in contropiede. L’ unica occasione di marca potentina della prima frazione di gioco arriva al 5′: Di Grazia si invola sulla fascia destra crossa al centro area per Caturano che calcia al volo di sinistra ma Vannucchi blocca senza problemi. Soltanto al 36′ si rendono pericolosi gli ionici: Sbraga perde palla, ne approfitta Semprini che serve in profondità Bifulco il quale dal limite dell’area lascia partire una sassata respinta con i pugni da Gasparini. Dopo 2 minuti di recupero termina 0-0 il primo tempo senza grossi sussulti. Nella ripresa la partita sembra proseguire sulla stessa falsa riga con le squadre molto accorte. All’improvviso però il Potenza sblocca il punteggio: calcio di punizione dai 25 metri di Cittadino che crossa in area dove bomber Caturano è lesto a colpire di testa in mischia per l’1-0 (58′). Il Taranto prova a reagire subito riversandosi nella metà campo lucana. Il neo entrato Provenzano tenta la conclusione parata dal piplet lucano. Al 78′ l’episodio che potrebbe cambiare il match: Caturano colpisce la sfera con la mano su un tiro di Formiconi e viene espulso per doppia ammonizione. Labriola si incarica della punizione dal limite dell’area, la sua è una vera e propria pennellata con il pallone che sbatte sulla traversa e poi (molto probabilmente come si vede dalle immagini televisive) supera la linea di porta per l’1-1 (79′). Dello stesso avviso però non sono l’arbitro e il guardalinee che non convalidano il gol; si rimane sull’1-0 tra le vibranti proteste dei giocatori e della panchina ionica. Nell’ultimo quarto d’ora di gara saltano tutti gli schemi in campo con il nervosismo che la fa da padrone. Il Taranto prova ad acciuffare il pareggio con qualche mischia confusionaria ma il Potenza, dopo 6 minuti di recupero, riesce a portare in cascina 3 punti fondamentali per la salvezza. Una vittoria che fa salire al tredicesimo posto a 36 punti in classifica gli uomini di Raffaele che superano proprio i ragazzi di Capuano fermi a 35 al quattordicesimo posto. Nel prossimo turno il Taranto farà visita al Giugliano mentre il Potenza giocherà a Francavilla Fontana.

Il Tabellino

Potenza (3-5-2): Gasparini, Gyamfi (42′ st Rocchi), Del Pinto (12′ st Del Sole), Cittadino (26′ st Steffe’), Caturano, Di Grazia (26′ st Logoluso), Armini, Sbraga, Talia, Girasole, Hadziosmanovic.

A disposizione: Alastra, Riccardi, Polito, Legittimo, Alagna, Verrengia, Murano, Bianchi.Schimmenti, Volpe.

Allenatore: Giuseppe Raffaele

Taranto (3-5-2): Vannucchi, Ferrara, Antonini, Semprini (14′ st Tommasini), Crecco (43′ pt Labriola), Bifulco, Mazza (1′ st Provenzano), Evangelisti, Formiconi, Mastromonaco, Romano (33′ st Nocciolini).

A disposizione: Loliva, Manetta, Diaby, Fontana, Citarella, Sciacca, Rossetti, Finocchi, Canalicchio, Boccadamo.

Allenatore: Eziolino Capuano

Arbitro: Daniele Virgilio di Trapani

Assistenti: Stefano Camilli di Foligno – Alessandro Munerati di Rovigo

Quarto ufficiale: Andrea Zanotti di Rimini

NOTE: pomeriggio con cielo coperto,  13° gradi circa. Ammoniti: Caturano, Cittadino (P), Mazza, Evangelisti, Ferrara (T). Espulsi: al 37′ st Caturano per doppia ammonizione. Angoli: 3-3. Recupero: 2′ pt, 6′ st. Marcatori: Caturano 58′ (P). 

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 159

Un commento

  1. La lettura di questo articolo mi ha fatto sentire partecipe della patita.
    Questa volta bravo al vostro giornalista

I commenti sono chiusi.