…qui si parrà la tua nobilitade…

di asterisco

I versi del Sommo Poeta ben si addicono alle importanti figure istituzionali partecipanti al prossimo G7, che saranno ospiti del Capo del Governo italiano nell’antica terra dei Messapi, occasione unica per dimostrare la loro caratura politica nel contesto internazionale turbato da emergenze energetiche, climatiche, sociali e belliche a macchia di leopardo.

Il vecchio continente nelle sue fin troppo evidenti divergenze sociali è l’ennesima prova degli errori compiuti dopo il secondo conflitto mondiale, quasi drogato da un benessere apparente elargito da interessi strategici delle potenze emergenti, l’epoca della guerra fredda tra Stati Uniti d’America e Unione Sovietica prima, l’affacciarsi poi della Cina Popolare nello scacchiere medio orientale in una vera e propria contrapposizione economica tra Occidente e Oriente.  

Un summit tra i grandi continua a ripetersi invece con una stereotipata liturgia, che dietro il paravento della globalizzazione tende a mascherare un larvato colonialismo economico, pura e semplice forma di un nuovo imperialismo a scapito di masse diseredate uniche possibili forze di lavoro, laddove la famosa intelligenza artificiale, assai ambita dal potere economico, diventa uno specchietto per le allodole!

Speriamo che Papa Francesco da buon gesuita chieda davvero ai Grandi della terra presenti dove abbiano messo la loro intelligenza naturale!

radionoff
radionoff
Articoli: 9825