Quattro club negano a Laporta la Superlega

Il presidente del Barça Joan Laporta era convinto, nell’intervista rilasciata a Jordi Basté su RAC1, che la Superlega abbia un futuro, finirà per diventare realtà e che non ci vorrà molto, anche se ha fissato una data , 2024-2025 o 2025-2026 al più tardi, per evitare di abbandonare il progetto. Ne è così convinto che ha offerto una lista di diversi club europei che potrebbero iscriversi. Quattro di loro, però, hanno già negato il loro interesse a partecipare.

“Abbiamo vinto l’ accordo con il Lussemburgo ed è ora di farlo. Che arrivino o meno gli inglesi, per me è un grosso problema. Fai una proposta a un club e, semplicemente partecipando, gli dici che vincerà 100 milioni, quello che non si vince nemmeno conquistando la Champions. Barça, Madrid, Inter, Milan, Napoli, Roma, Marsiglia, Ajax, Feyenoord, PSV, Bruges e Anderlecht. Ci sono 16 o 18 squadre…” , ha citato il leader del Barça. Poche ore dopo, quattro dei club citati dal presidente del Barça hanno chiarito che non intendono partecipare alla Superlega: Roma, Ajax, Feyenoord e Marsiglia.

La Roma  ha rilasciato una nota: “Come è stato pubblicamente ribadito poche ore dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso della Superlega, l’AS Roma conferma di non sostenere in alcun modo alcun tipo di progetto riconducibile alla cosiddetta Superlega“. precisando inoltre che “non ha mai rivisto la propria posizione, né ha tenuto discussioni utili per intraprendere un percorso diverso per tutti i club attraverso l’ECA, in stretta collaborazione con UEFA e FIFA.

radionoff
radionoff
Articoli: 9698