Cupparo: le proteste degli agricoltori sono legittime

“Le proteste degli agricoltori in Basilicata come in tutto il Paese sono legittime, coinvolgono tutti i cittadini in quanto consumatori e richiedono il massimo impegno anche da parte della Regione”. Lo afferma Francesco Cupparo (Fi), già assessore regionale, ricordando che da assessore all’agricoltura a luglio 2022 ha sostenuto e proposto per l’approvazione in Giunta un aiuto straordinario alle imprese agricole, con una spesa complessiva di sette milioni di euro, attraverso un Avviso Pubblico alla cui copertura finanziaria si è venuto incontro con fondi regionali per quattro milioni di euro e con fondi Programma operativo Val d’Agri – Senisese per tre milioni di euro. “E’ stato un provvedimento concreto e riconosciuto dalle associazioni di categoria, come quelli – aggiunge – di cui oggi hanno assoluto bisogno i nostri agricoltori ai quali non può bastare il Tavolo Verde e ancor meno parole di solidarietà e vicinanza. Piuttosto, come sta avvenendo in altre Regioni, sarebbe più efficace insediare un Tavolo tecnico specifico o meglio ancora un’Unità di Crisi per definire, sempre in concreto, cosa può fare la Regione, ad esempio per il gasolio agricolo, per accelerare l’erogazione degli aiuti comunitari, delle indennità dei danni causati da calamità naturali e dai cinghiali. In questi anni le politiche comunitarie hanno penalizzato il settore imponendo vincoli sempre più soffocanti. E’ pertanto in sede di Conferenza Stato-Regioni e di Coordinamento degli assessori regionali all’Agricoltura che va rilanciata, in maniera unitaria, l’iniziativa delle Regioni. L’Unione Europea deve modificare le proprie politiche che hanno penalizzato in primo luogo l’agricoltura meridionale. Deve cioè mettere il settore primario al centro della programmazione e degli sforzi economici dell’Unione. Nell’interesse non solo degli agricoltori, ma di tutti”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9800