Potenza. La parata dei turchi nel tempo (4ª parte)

Qualche altra narrazione sulla storica Parata dei Turchi ci è offerta anche nel 2018 dove sono state elaborate tesi scenografiche e percorsi storici di nuova ipotesi e in parte realizzati nel 1957 da un piccolo oposculo di quattro paginette prodotto dal Comune di Potenza. Non mancano, comunque tanti altri contributi di tanti altri esperti. Altro lodevole contributo ci è stato offerto da Rocco Triani con Storia di Potenza, di Arti Grafiche – 1986.

[…] Potenza, su: “Potenza nelle sue vicende storiche”, ci parla di altro avvenimento storico che a suo parere è la vera e semplice origine della sfilata dei Turchi, e così dice: «L’origine della sagra dei Turchi è molto più semplice» (facendo riferimento a quanto detto sull’argomento da altri storici). «In una vecchia cronaca redatta dal cancelliere della Università di Potenza nel 1578 – e che per caso rinvenni in un registro dell’Università disperse tra alcuni protocolli notarili – viene descritto l’arrivo a Potenza del giovane conte Alfonso de Guevara. Per rendere omaggio al signore, Potenza – che sollecita la concessione degli statuti cittadini – predispone grandi feste. Tra l’altro, si organizza con la partecipazione di tutta la città una grande parata nella valle del Basento: due eserciti sono schierati in battaglia, quello spagnolo e quello turco. Guidò la cavalleria – si legge nella vecchia cronaca – il magnifico Oratio Teleo…» etc. etc., e dopo aver descritto le fasi della battaglia vinta dagli spagnoli aggiunge: «Li Turchi e li moreschi incatenati furono posti addietro alla barca e seguendo per ordine prima la cavalleria poi la fanteria e poi la barca con sopra lo magnifico Oratio se ne vennero vicini alla città e propriamente al Monte dove si rattrovò una compagnia di figlioletti con suonatori e tamburi e l’arcangelo tutti vestiti di bianco. E dal Monte – continua il cronista – andavano avanti e così s’entrò nella città. Gli angeli, i cavalieri cristiani, la barca, i turchi… Sono elementi oggi della sagra potentina». La predetta parata in onore del Conte Alfonso De Guevara avvenne il 24 giugno1578, era Mastrogiurato di Potenza il Dott. Francesco Centomani. (Il dipinto è stato realizzato dal Maestro Franco Corbisiero, commissionato da Lions Club Potenza Pretoria, donato al Comune e visibile a tutti nel centro storico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su