Policoro (MT). La Città si dota del Censimento del patrimonio arboreo. Mascia: «Ogni albero avrà una sua identità»

L’importanza di un censimento anche per il verde pubblico. Oltre 4000 tra alberi, arbusti e siepi in corso di numerazione nella Città di Policoro grazie all’avvio, iniziato alla fine del 2020, del Censimento delle Alberature e delle Aree a Verde, presenti su tutta l’area urbana del territorio comunale e della zona Lido. L’incarico per il Censimento, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale in conformità alla legge 10/2013 e al Decreto Ministeriale n.63/2020 relativo ai Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.) per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde, è stato affidato alla Società di consulenza tra professionisti AgriFoodDesign srl che, in primo luogo, ha suddiviso il territorio comunale in base ai comparti già individuati con il Regolamento Urbanistico Comunale vigente. Il Censimento del patrimonio arboreo prevede anche la registrazione degli spazi vuoti presenti sui marciapiedi, che saranno occupati dai nuovi alberi piantumati in futuro, nonché l’individuazione e il posizionamento di tutto il verde cittadino su cartografia digitalizzata. I dati ottenuti potranno essere consultati on line e saranno di facile lettura per tutta la cittadinanza. “Policoro – dichiara il Sindaco, Enrico Mascia – si dota di un importante strumento di salvaguardia dei tanti polmoni verdi diffusi nella nostra Città, un vero e proprio patrimonio della collettività di cui dobbiamo tutti averne cura. Grazie al Censimento del Verde Urbano daremo maggiore impulso alla gestione e alla cura di questo nostro patrimonio, al monitoraggio e alla pianificazione degli interventi di manutenzione, anche per la sicurezza e l’incolumità pubblica. Ogni albero della nostra Città – conclude il primo cittadino – adesso avrà una sua identità”.

Torna su