Matera e provincia. Controlli dei Carabinieri nel fine settimana. Due persone denunciate e droga sequestrata

I Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Matera, due donne, una di 52 anni di Matera e l’altra di 38 anni di Montescaglioso (MT), ritenute responsabili del reato di evasione. Sono anche state contestate violazioni amministrative nei confronti di tre ragazzi dell’età compresa tra i 29 e 37 anni. In particolare, i Carabinieri hanno conseguito i seguenti risultati operativi: a Matera e Montescaglioso, i militari delle rispettive Stazioni, nel corso di mirati servizi tesi a verificare l’osservanza delle prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria da parte di soggetti sottoposti a provvedimenti restrittivi, hanno denunciato, in stato di libertà, per evasione, due donne, entrambe pregiudicate, ristrette in regime degli arresti domiciliari. Nello specifico le donne, nonostante il divieto, venivano sorprese al di fuori delle relative abitazione, senza alcuna autorizzazione. I militari della Sezione Radiomobile:   nel corso di una pattuglia lungo una delle principali vie del centro, hanno proceduto al controllo di un’autovettura con a bordo due ragazzi che alla vista dei militari tentava di accelerare la propria marcia. I due occupanti, una 29enne ed un 35enne, venivano sottoposti a perquisizione e la ragazza trovata in possesso di una dose di cocaina, per uso personale, per la quale, al termine dell’attività veniva segnalata alla Prefettura di Matera per le sanzioni amministrative del caso; nel corso dei servizi di perlustrazione, tesi tra l’altro alla verifica del rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19, nell’arco della fascia oraria 22:00/05:00, hanno fermato prima un’autovettura con a bordo un 29enne di Matera e, successivamente, un 37enne, sempre del posto, che camminava a piedi lungo una delle vie centrali. Al termine delle verifiche, ad entrambi i soggetti sono state contestate sanzioni amministrative, in quanto sorpresi in violazione del divieto di spostamento di cui alla vigente normativa di contrasto al fenomeno pandemico.

Torna su