La vera storia si è arricchita col libro: “Il brigantaggio meridionale, i protagonisti, storie di uomini e di donne”

di Editore Paolo Laurita

La pubblicazione del “IL BRIGANTAGGIO MERIDIONALE i protagonisti, storie di uomini e di donne” è l’ennesima apertura di quel “Vaso di Pandora” che ancora conserva verità documentate che la “ricerca ufficiale” ha tenuto e tiene ancora, segreta alla vera Storia. Non capita di frequente incontrare menti libere che dedicano le loro capacità intellettive allo studio della Storia Patria.

Qui voglio ringraziare il curatore dell’opera, il Generale Pasquale Martinello, che ha coinvolto due, dei più validi collaboratori delle Edizioni Laurita Srls di Potenza, il Dott. Luigi Pistone (Direttore responsabile della nostra Web Radio TV Radionoff e relativa rivista cartacea) che avete ospitato anche nella realizzazione del libro.

Mi si conceda inoltre il vanto, in qualità di Editore delle Edizioni Laurita Srls di citare anche il Prof. Michele Vista, che già conoscete per le sue qualità e che insieme al Direttore Luigi Pistone costituiscono la punta di diamante della emittente e del giornale.

Un doveroso elogio è rivolto a tutti i collaboratori che hanno reso possibile la realizzazione della elegante pubblicazione che ben si collocherà, per verità e saggezza, nel panorama componente la vera storiografia del fenomeno del brigantaggio.

I quattordici Autori del libro hanno ben saputo finalmente dare quella giusta voce a quel grido di dolore che da tante parti d’Italia ancora rimbomba nelle orecchie di chi oggi comanda così come rimbombava nelle orecchie dell’astuto e cinico conte Camillo Benso conte di Cavour, che continuava a restare “cieco e sordo” dinanzi alle sofferenze inflitte al popolo Meridionale.

Il grido d’aiuto proveniva da quella stessa gente del Sud che tanto si era adoperata per la realizzazione dell’Unità. L’eco della sofferenza era di quella povera gente che una volta “fatta l’Italia” dovettero sostenere, fino a ridursi alla fame, le spese per risanare le finanza del Nuovo Regno.

L’urlo di dolore e la cinica sordità dei nuovi gestori del popolo, portarono a una profonda frattura che ancora oggi non si ricompone. I “popoli italiani”, invece di essere conglomerati in un unico popolo, è stato sempre più diviso. Lo Stato italiano, fin dall’Unità a tutt’oggi ha continuato a “regnare” con omertosi silenzi, sospetti, imbrogli e arroganza di potere tanto che ancora si respira l’aria di un passato che, la “storia vincitore” ha, se pur sapendo erroneamente, ritenuto glorioso, dedicando piazze, strade e addirittura paesi ai savoiardi invasori.  

Dopo l’uscita del libro “IL BRIGANTAGGIO MERIDIONALE i protagonisti, storie di uomini e di donne” che invito a leggere al popolo meridionale italiano e a chi si sente orgogliosamente tale, la Storia sussurrata ha acquisito una nuova e autorevole voce per la verità.

Auguro anche all’Associazione Culturale “Calabria in Armi”, di cui il Gen. Pasquale Martinello ne è il Presidente, un sempre più proficuo risultato per i suoi studi offrendo per quanto è possibile la disponibilità della mio gruppo editoriale.

radionoff
radionoff
Articoli: 9825