«La Flc Cgil è il 1° sindacato scuola anche in provincia di Potenza»

di Paolo Laguardia, Flc Cgil Potenza

La Flc Cgil di Potenza esprime grande soddisfazione per il risultato delle elezioni Rsu del 5, 6 e 7 aprile scorsi, che la vedono come primo sindacato della scuola nella provincia di Potenza, con il 31,06% dei consensi.

È la prima volta che ciò accade. Un risultato storico che si inscrive perfettamente all’interno della netta affermazione sia a livello nazionale, dove la nostra organizzazione sindacale si conferma il primo sindacato in tutti i settori della conoscenza, che in Basilicata, dove siamo i primi nel comparto scuola con il 35,14% dei voti e nella ricerca con il 37,64%.

Nonostante le gravi difficoltà causate dalla pandemia e l’aumento dei contagi nelle scuole in quest’ultimo periodo, che avevano fatto temere un calo della partecipazione, la risposta dei lavoratori è stata significativa:  l’alta percentuale di adesione al voto (che a Potenza si è attestata al 73%) testimonia, in tempi di scarsa affluenza alle urne e di preoccupante disaffezione al voto, il desiderio dei lavoratori della conoscenza di partecipare e di contare, soprattutto nella scelta dei propri rappresentanti.

Particolarmente significativa, in provincia di Potenza, la netta vittoria nella ricerca, risultando di gran lunga il primo sindacato sia al Cnr di Tito (con il 45,5%) che all’Istat di Potenza (con il 100% dei voti, unica lista presentata).

Nel Conservatorio di musica di Potenza, anche qui per la prima volta, siamo riusciti ad eleggere la Rsu, risultando la seconda lista per numero di voti.

Questo successo, costruito grazie all’impegno dei candidati, degli iscritti e di tutti coloro che hanno sostenuto le nostre liste, è un riconoscimento al lavoro svolto in questi anni assai complicati per via della pandemia, tra la priorità di garantire la sicurezza dei lavoratori e la necessità di regolare contrattualmente il lavoro agile per docenti e Ata al fine di mantenere la relazione educativa e di assicurare la continuità amministrativa nelle scuole. Anni caratterizzati da un forte impegno per la stabilizzazione dei precari, per l’incremento delle risorse per l’istruzione a partire dal PNRR, nella costruzione della piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale, che ci vedrà impegnati nei prossimi mesi.

Default image
intervento
Articles: 377