Il dott. Franco Filippo, specialista in oftalmologia spiega, in questo video, cos’è lo strabismo e come può essere trattato

Lo strabismo è una malattia relativamente comune che riguarda circa il 4-5% della popolazione. Si tratta di una condizione nella quale gli occhi sono mal allineati e non sono orientati nella stessa direzione: mentre un occhio fissa un oggetto, l’altro è rivolto all’interno, all’esterno, in alto oppure in basso. Può manifestarsi a qualunque età. Lo strabismo consiste nella deviazione degli assi visivi causata dal cattivo funzionamento dei meccanismi neuromuscolari che controllano i movimenti degli occhi .Può essere intermittente o costante nel tempo, interessare prevalentemente un solo occhio o essere alternante. Nei bambini, qualora non venga diagnosticato in tempo utile può concorrere a determinare una significativa riduzione permanente dell’acuità visiva (ambliopia). Negli adulti, il sintomo spesso rilevatore di un alterato funzionamento della muscolatura deputata a muovere gli occhi in maniera coordinata, è la visione doppia (diplopia). I sintomi dello strabismo possono essere: cefalea, stanchezza visiva, bruciore, fotofobia (fastidio alla luce), talvolta inclinazione del capo, strizzamento degli occhi, visione doppia (diplopia), sensazione vertiginosa e difficoltà di orientamento.

Torna su