È solo colpa del pensiero unico o di insolazioni non previste?

Draghi si! Draghi no! La carta vince, la carta perde. “Venghino signori qui tutti vincono e nessuno perde”. Governo si! Governo no! È questo lo zibaldone del luogo comune, del fare solito, del dire e non dire. Questo è il risultato del lessico politico dove tutti dicono, nessuno capisce ciò che si dice e qualcuno provvede a tradurre. È passata una settimana circa e gli italiani ancora si disperano per il “divorzio” tra Di Maio e Conte. Altro motivo di disperazione covato per circa due settimane è pensare che la nazionale di calcio femminile possa essere esclusa dalla competizione. Gli italiani, pare si siano mostrati po’ meno disperati per i continui bombardamenti che la Russia ha iniziato anche contro le università Ucraine, ma la guerra si sa che è crudele e tutto torna al posto suo. Gli aeroporti non rispettano gli impegni con i passeggeri e noi siamo disperati anche se i passeggeri-vacanzieri sono una piccola percentuale del popolo italiano.

La politica di questi giorni ha mostrato tutte le sue incapacità e inadeguatezze e per questo il popolo ne soffre. I ghiacciai crollano per i mutamenti atmosferici, che sventura, i fiumi si prosciugano, che sfortuna. Nelle grandi città e non solo, la delinquenza ha preso il sopravvento rispetto le forze dell’ordine, che “ingiustizia”. Quante avversità siamo costretti a sopportare e contrastare. Questo povero martoriato popolo italiano non ha pace, ora che stava sperando e forse a ragione sulla pace tra Albano e Romina gli cade addosso l’inattesa e lacrimevole notizia che la ricca famiglia Totti si separa. È vero che la lingua batte dove il dente duole, ma cerchiamo anche di capire che a causa del mono pensiero che abbiamo assunto da un bel po’ di tempo ci porta a dire che il pensiero va dove chi pensa e ha deciso di farci pensare. Vi sembrano divagazioni da spiaggia? O da ricovero?                                  

Immagine predefinita
Rude Clava
Articoli: 5

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.