Consorzio Asi, per la Cisl Fp necessario fare chiarezza sulla gestione della liquidità

La Cisl Fp Basilicata sollecita il pagamento del trattamento di fine rapporto agli ex dipendenti del consorzio industriale di Potenza e chiede al comitato di sorveglianza e alla Giunta regionale di valutare le spese per assunzioni e consulenze da parte della società. “Non è accettabile – spiega una fonte del sindacato – che a distanza di oltre sei mesi dal passaggio dei lavoratori del consorzio Asi nella nuova società Api Bas e in Acquedotto Lucano non siano state ancora corrisposte tutte le somme dovute a titolo di Tfr. È utile ricordare che le liquidità del consorzio non possono essere impiegate a completa discrezione degli amministratori, per di più in spese improprie, ma debbono essere vincolati prioritariamente al pagamento dei crediti privilegiati. Per questo riteniamo doveroso che il comitato di sorveglianza faccia chiarezza su quanto accaduto e che la Giunta regionale assuma tutte le decisioni che riterrà opportune per ricondurre nell’alveo della correttezza formale e sostanziale la gestione liquidatoria del consorzio”.

Immagine predefinita
radionoff
Articoli: 7320

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.