Arlab: segnali di un cambio di rotta

Riceviamo e pubblichiamo la nota di FpCgil, CislFp e UilFpl

Si è tenuta nella mattinata una lunga riunione presso l’Assessorato alle attività produttive sulle criticità poste all’attenzione dell’Assessore Casino dalle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl che, nello scorso mese, avevano proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori Arlab e chiesto un incontro urgente. Le organizzazioni sindacali hanno evidenziato all’assessore e ai vertici dell’Arlab, Francesco Paolo Di Ginosa e Rosaria Sabia, in primis la necessità di attivare con urgenza il regolamento per la mobilità interna al fine di consentire ai lavoratori di chiedere l’avvicinamento alla propria residenza per meglio conciliare i tempi vita-lavoro. In merito la parte pubblica ha assicurato che, nell’arco di pochi giorni, sarà avviato il confronto per l’adozione di un regolamento per la mobilità interna.

Le organizzazioni sindacali hanno lamentato, altresì, ritardi nell’avvio della contrattazione decentrata integrativa, nell’applicazione di alcuni istituti contrattuali (quali le progressioni verticali in deroga e l’ampliamento degli incarichi di specifiche responsabilità), nell’erogazione delle produttività 2021 e 2022 e dei buoni pasto. Il Direttore dell’Arlab ha confermato di aver fissato la riunione di contrattazione l’11 settembre 2023 e che, sia la questione del pagamento della produttività che dei buoni pasto, sono in fase di risoluzione.

Vi è poi la problematica, non di poco conto, del personale assunto a tempo determinato, per i quali le organizzazioni sindacali hanno chiesto una proroga dei termini per consentire successivamente un’eventuale stabilizzazione. D’altronde il piano di rafforzamento dei Centri per l’impiego di fatto non li ha rafforzati perché già in grave carenza di personale rispetto all’originaria dotazione organica, quindi vi sono ancora forti carenze. L’assessore e i rappresentanti dell’Arlab si sono impegnati a verificare la sussistenza dei presupposti per la soluzione della questione rappresentata. Come Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl reputiamo decisivo l’intervento dell’assessorato e positivo l’incontro, auspichiamo che sia un segnale di un cambio di rotta nelle relazioni sindacali dell’Agenzia che, lo ricordiamo, svolge un compito di vitale importanza per lo sviluppo del nostro territorio. I suoi lavoratori, che noi rappresentiamo, hanno diritto ad essere valorizzati e ad espletare i propri compiti nelle migliori condizioni possibili, questo nell’interesse non solo dei singoli e dell’Arlab, ma dell’intera comunità lucana.

radionoff
radionoff
Articoli: 9707