Anno europeo delle competenze. «Il Sud e la Basilicata non devono rimanere indietro»

Ieri l’eurodeputata Chiara Gemma ha avuto uno scambio di opinioni con il Commissario europeo  Nicolas Schmit durante la seduta della Commissione cultura e istruzione del Parlamento Ue dedicata alle tematiche dell’Anno europeo delle competenze.

“La Commissione Ue – ha detto l’eurodeputata del Sud e della Basilicata durante il suo intervento – sostiene che l’Anno europeo delle competenze porterà nuovo slancio all’apprendimento permanente, dando alle aziende e ai singoli la capacità di contribuire alla transizione verde e digitale attraverso il sostegno all’innovazione e alla competitività. Alla luce di ciò sappiamo che i finanziamenti per sostenere queste competenze derivano da fondi europei già esistenti che inizialmente erano stati creati anche per altre ragioni. Considerato questo e viste le tante competenze presenti nelle realtà da dove provengo io, – ha precisato l’on. Gemma – ritengo che tutte le competenze vadano supportate, anche a prescindere dai contesti “verde” e “digitale” che ovviamente in questo periodo storico sono importanti. Per questo le chiedo – ha concluso l’eurodeputata rivolgendosi al Commissario europeo per il lavoro e i diritti sociali Nicolas Schmit – come saranno supportate dalla Commissione Ue gli interventi di sostegno per queste competenze specifiche, ma soprattutto, saranno supportate tutte le competenze affinché nessun cittadino del Sud dell’Italia e dell’Unione europea venga lasciato indietro?”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9798