Vandali in azioni al circolo PD di Melfi (PZ)

La notte scorsa la sezione del Partito Democratico di Melfi ‘Antonio Luongo’ è stata vandalizzata da una o più persone. Graffiti e firme sulle pareti e il pavimento. Di seguito il commento del segretario del PD di Melfi, Michele D’Adamo: “Per accedere hanno scassinato la porta d’ingresso, inoltre hanno rubato alcuni oggetti. È un attacco vile, vergognoso, che colpisce al cuore non solo del partito ma dell’intera comunità; un grave episodio mai accaduto nella città federiciana. C’è una firma precisa lasciata dagli autori del gesto; una firma che rimanda al TruceKlan, sedicente gruppo che inneggia all’odio e alla violenza verso lo Stato e verso la politica di qualsiasi schieramento. Il segretario nazionale del PD Enrico Letta ha espresso sin da subito vicinanza per l’accaduto. Così, il commissario regionale Gianni del Moro e diverse personalità della politica nazionale e locale. A loro va il ringraziamento di tutte le iscritte e gli iscritti. Un doveroso ringraziamento va anche alle Forze dell’Ordine che tempestivamente hanno fornito tutto il supporto possibile. A loro chiediamo di produrre il massimo sforzo affinché si accertino subito le responsabilità. C’è dolore, disagio, rabbia. Ma anche determinazione, coraggio, riscatto, voglia di scendere in campo per un’educazione civica che non può più essere rimandata. Noi andiamo avanti e senza retrocedere, voi siete quello che avete fatto”. Sull’accaduto si registra anche l’intervento del consigliere regionale lucano del PD Roberto Cifarelli: “‘Siete quello che avete fatto’. Sono le giuste parole con le quali Michele D’Adamo, segretario del Circolo PD di Melfi ‘Antonio Luongo’ ha definito gli autori del vile gesto vandalico avvenuto questa notte ai danni del circolo cittadino.Con forza esprimo la mia solidarietà ai compagni ed amici di Melfi. Non fatevi intimorire, non facciamoci intimorire. I nostri valori e le nostre idee sono più grandi e più forti di qualunque attentato o gesto da imbecilli. Rimbocchiamoci le maniche e andiamo avanti!”. 

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi