Un’australiana batte il record mondiale di surf

L’australiana Laura Enever ha battuto il record mondiale femminile per l’onda più grande surfata, a un’altezza di 13,3 metri (43,6 piedi) alle Hawaii. La surfista professionista, 31enne, ha compiuto l’impresa sulla barriera corallina esterna di Oahu il 22 gennaio, ha dichiarato giovedì il Guinness World Records. I surfisti delle grandi onde usano spesso le moto d’acqua per farsi trainare da onde enormi, ma Enever ha usato il metodo più rischioso di remare con le proprie forze. Il precedente record di 12,8 metri, stabilito da Andrea Moller, resisteva da quasi otto anni.
Onde ancora più grandi sono state surfate con l’aiuto di jet-ski da traino. Il filmato dell’onda mostra Enever che rema davanti a una folla di una dozzina di surfisti prima di saltare sulla sua tavola e precipitare lungo la parete in quasi caduta libera. “Quando è arrivata quell’onda ero nel posto perfetto”, ha detto Enever al Sydney Morning Herald.

“È stato un vero regalo. Mi sono girata e ho dovuto solo prendere qualche pagaia, ho sentito che mi sollevava – ha detto -. Sapevo che era grande mentre ci stavo remando, ma non lo è stato finché non ho guardato la faccia e ho pensato è molto lontana, questa è l’onda più grande che tu abbia mai preso’. “Ero così entusiasta, semplicemente non c’era alcuna sensazione del genere”.

Il record per l’onda più grande mai catturata appartiene al tedesco Sebastian Steudtner, che nell’ottobre 2020 ha cavalcato un’onda di 26,21 metri a Nazare, in Portogallo.

radionoff
radionoff
Articoli: 9773