Tiberina rifiuta incontro con la Rsu e le rispettive segreterie

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Rsu, Fim e Fiom

“La direzione aziendale della Tiberina ieri ha rifiutato l’incontro in azienda con la Rsu e le rispettive segreterie per affrontare una serie di criticità derivanti dalla nuova organizzazione del lavoro e dalla mancata interlocuzione con i delegati rispetto a problematiche inerenti le condizioni di lavoro, la sicurezza e i problemi sulle buste paga. La riunione era necessaria per conoscere la programmazione e l’orario di lavoro che l’azienda continua a gestire unilateralmente senza un confronto con la Rsu. L’eliminazione del turno di notte e la gestione della cigo con mancata rotazione equa tra i lavoratori produce un impatto negativo sulle condizioni dei lavoratori, che non possono organizzare la loro vita, con perdite salariali importanti. Riteniamo l’atteggiamento dell’azienda antisindacale e denunciamo il fatto che non si può non riconoscere la volontà dei lavoratori che hanno scelto liberamente con il proprio voto da chi essere rappresentati. L’azienda conferma la volontà di non voler parlare con i propri delegati e sceglie il sindacato di comodo che dentro l’azienda non ha rappresentanza per affrontare le questioni dei lavoratori. Chiediamo urgentemente di convocare l’incontro in azienda in tempi brevi, prima dell’incontro in Confindustria già programmato e voluto fortemente dalla Fim e dalla Fiom, al quale parteciperemo se si farà prima una discussione sui problemi dei lavoratori altrimenti dichiareremo iniziative di lotta da subito e assemblee con i lavoratori”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9769