Talebani: le afghane all’università, ma solo in corsi riservati

Abdul Baqi Haqqani, ministro dell’Istruzione superiore del governo dei talebani in Afghanistan, ha detto domenica in conferenza stampa che le donne potranno continuare a studiare nelle università, ma in corsi riservati a sole donne e con docenti donne. Haqqani ha anche detto che il governo rivedrà i contenuti dei corsi universitari frequentati dalle donne e che, per le afghane che li frequentano, sarà obbligatorio coprirsi il capo: non è chiaro se si riferisca all’hijab, che copre il capo ma non il viso, o a coperture più integrali. La dichiarazione del ministro dell’Istruzione superiore è la prima direttiva ufficiale dei talebani rispetto al diritto allo studio delle donne, a cui i talebani hanno recentemente vietato di fare sport. Prima dell’instaurazione del nuovo regime talebano, in Afghanistan le donne potevano frequentare corsi universitari assieme agli uomini (diversamente dall’istruzione primaria e secondaria, in cui le classi erano separate) e non avevano obblighi sull’abbigliamento. Durante il primo regime dei talebani, tra il 1996 e il 2001, le donne non potevano studiare dopo i 12 anni, lavorare fuori casa, guidare biciclette, moto e auto, utilizzare cosmetici e gioielli, entrare in contatto con qualsiasi uomo che non fosse il marito o un parente, o uscire senza un parente maschio che le accompagnasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su