«Serve un piano strategico per la formazione»