«dovrebbe lasciare la vita pubblica»