Stellantis Melfi (PZ). In meno di 12 ore stravolti i programmi produttivi

Riceviamo e pubblichiamo la nota della Fiom-Cgil di Basilicata.

“Inaccettabile la comunicazione ricevuta oggi da Stellantis, che in netta contraddizione con gli impegni presi appena ieri, prospettando una situazione produttiva per febbraio senza fermate collettive dei lavoratori, oggi annuncia 4 giorni di fermate collettive a febbraio per mancato approvvigionamento dei semiconduttori cinesi. I giorni comunicati sono 15 e 16 febbraio e 22 e 23 febbraio per tutti i turni. Si fa fatica a credere che su un tema così critico ci sia una tale superficialità di programmazione, è complesso credere che una azienda multinazionale strutturata a tutti i livelli, su temi di questa rilevanza cambi decisione in meno di 12 ore. Chiediamo quindi all’azienda di tenere fede agli impegni presi nella riunione di ieri circa la maturazione degli istituti contrattuali dei lavoratori per sgombrare il campo da ogni possibile retropensiero rispetto alle comunicazioni ricevute. Fuor di polemica, si tratta in questo caso di comunicare ai lavoratori che non sono un “di cui” e che rispetto alla responsabilità sociale delle imprese ci si faccia carico di un pezzo del loro sacrificio: siamo ancora nei tempi per assumere decisioni straordinarie che rispondano a situazioni straordinarie”.

Torna su