Serie C. A Foggia il Potenza crolla: 3 a 0

Allo stadio “Zaccheria” del capoluogo dauno va in scena la partita Foggia-Potenza valevole per la ventitreesima giornata del campionato di serie C. I pugliesi sono reduci dalla sconfitta di Francavilla Fontana per 1-0; i lucani dalla vittoria interna sulla Gelbison (3-1). Foggiani ottavi in classifica con 29 punti, potentini undicesimi a 28. I satanelli rossoneri dell’ex Potenza Fabio Gallo si schierano con il 4-4-2: Nobile in porta, Garattoni, Rizzo, Leo e Di Pasquale in difesa. Schenetti, Petermann, Frigerio e Costa a centrocampo. Iacoponi e Ogunseye in attacco.

Mister Raffaele dispone i leoni lucani con il 3-5-2: Gasparini tra i pali, Matino, Rocchi ed Armini in difesa. Sulla mediana del campo: Laaribi, Steffè e Talia. Verrengia sulla corsia sinistra, Hadziosmanovich sulla destra. Tandem d’attacco composto da Caturano e Di Grazia.

Pallino del gioco in mano al Foggia per tutto il primo tempo, il Potenza sembra essere rimasto negli spogliatoi. Al 7’ rossoneri vicini al vantaggio: scarico di Iacoponi per Schenetti che, da buona posizione, tira di poco a lato. Al 13’ doppia occasione per il Foggia nella stessa azione: la conclusione di Leo dentro l’area di rigore viene respinta dalla difesa ospite, Schenetti sulla ribattuta crossa a centro area ma Gasparini anticipa tutti e blocca la sfera. Al 17’ Garattoni, dopo uno splendido velo di Ogunseye, prova a sorprendere Gasparini, ma il piplet rossoblu è reattivo nella risposta. Al 22’ Iacoponi lascia sul posto la difesa rossoblu, palla a rimorchio per Schenetti con la sua conclusione che viene respinta dagli ospiti. Al 27’ arriva il meritato vantaggio per il Foggia: Ogunseye riceve palla dalla trequarti campo, entra in area provando la conclusione di sinistro ma Gasparini respinge col piede, il pallone arriva a Petermann che tenta la conclusione a giro ma è ancora superlativo Gasparini nella risposta. Difesa potentina in bambola ed Ogunseye ne approfitta avventandosi sulla respinta del portiere depositando il pallone in rete: 1-0. Il Potenza continua a non reagire ed accusa ulteriormente il colpo; infatti, al 37’ Iacoponi con uno strappo sfugge via alla difesa lucana, si invola in area e di interno destro supera il portiere: 2-0. Dopo 2 minuti di recupero termina il primo tempo che ha visto in campo una sola squadra: il Foggia. Nella ripresa Raffaele cambia modulo, passando ad un più offensivo 4-3-3. Al 46’ prima occasione per gli ospiti con il neo entrato Del Sole che tenta un bel tiro a giro di sinistro dal limite dell’area ma Nobile è bravo a respingere. Al 52’ punizione dai 25 metri per il Potenza con Del Sole che tenta di sinistro ma il portiere foggiano para agevolmente. Al 58’ bella azione dei lucani: dagli sviluppi di un corner pregevole triangolazione Di Grazia – Del Sole – Caturano con quest’ultimo che prova la conclusione dentro l’area ma la sfera termina alta. Al 62’ un ispirato Del Sole trova in profondità Di Grazia che di tacco serve Caturano ma la conclusione dell’attaccante è deviata in angolo dalla difesa dauna. Il Foggia si limita a contenere le sfuriate tardive dei leoni rossoblu e chiude la pratica in contropiede: al 78’ assist al volo dentro l’area di Beretta al centro per il liberissimo Di Noia che di piatto supera Gasparini per il 3-0. E’ il colpo del k.o. per gli ospiti che non riescono più a reagire. Velleitario il tiro a giro all’86 per Di Grazia, con Nobile che blocca facilmente il pallone. All’88 i satanelli vanno vicini al poker in contropiede: Beretta a tu per tu con Gasparini prova lo scavetto con la sfera che batte sul palo, sulla ribattuta a botta sicura di Costa è attento Gasparini a respingere con i pugni. Dopo 3 minuti di recupero, il triplice fischio dell’arbitro sancisce la netta vittoria del Foggia per 3-0 che sale a 32 punti in classifica in piena zona playoff. I foggiani saranno impegnati a Pescara nella prossima giornata di campionato. Il Potenza rimane fermo a 28, a metà graduatoria. I rossoblu nel prossimo turno saranno di scena allo “Scida” di Crotone contro la vice capolista del torneo.

Il Tabellino

Foggia (4-4-2): Nobile, Garattoni (36′ st Rutjens), Rizzo, Di Pasquale, Schenetti (24′ st Di Noia), Ogunseye (24′ st Beretta), Leo, Petermann (40′ st Kontek), Frigerio, Costa, Iacoponi (37′ st Peschetola).

A disposizione: Illuzzi, Dalmasso, Peralta, Bjarkason, Battimelli, Odjer, Capogna.
Allenatore: Fabio Gallo

Potenza (3-5-2): Gasparini, Matino, Caturano (35′ st Alagna), Di Grazia, Armini (1′ st Del Sole), Laaribi (28′ st Cittadino), Rocchi, Verrengia, Steffè (29′ st Del Pinto), Talia (29′ st Riccardi), Hadziosmanovic.

A disposizione: Alastra, Polito, Logoluso, Schimmenti.
Allenatore: Giuseppe Raffaele

Arbitro: Luca Cherchi di Carbonia
Assistenti: Andrea Torresan di Bassano del Grappa – Fabio Catani di Fermo
Quarto ufficiale: Enrico Gigliotti di Cosenza

Marcatori: 28′ pt Ogunseye, 37′ pt Iacoponi, 34′ st Di Noia (F) Note: pomeriggio con cielo parzialmente nuvoloso, 8° gradi circa. Ammoniti: Nobile (F), Laaribi, Caturano, Di Grazia, Cittadino (P). Angoli: 3-5. Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 125

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *