«Seconda procedura raffreddamento Trotta. In circolazione i nuovi bus urbani ma con non poche criticità»

di Luigi Ditella, Segretario generale Filt Cgil Basilicata

Si terrà giovedì 6 maggio alle 11 in video conferenza l’incontro con il prefetto di Potenza per l’avvio della seconda fase di raffreddamento con l’azienda Trotta, che gestisce il trasporto pubblico locale. La vertenza rientra in un più ampio contesto della gestione del servizio che a nostro avviso mostra ancora delle criticità. In ultimo, l’entrata in circolazione dei nuovi bus del trasporto pubblico locale. I nuovi veicoli risultano sprovvisti dei dispenser per la sanificazione delle mani e alla loro entrata in funzione non è seguita la parallela sostituzione dei vecchi bus urbani, che dovevano essere rottamati in quanto vetusti, e che invece continuano a circolare, tra l’altro senza alcun coordinamento rispetto ai nuovi bus in termini di orari e percorsi. Pensare di dotare la città di una nuova flotta senza adeguare il piano di trasporto pubblico locale è inaccettabile. La conseguenza più evidente è nei disservizi creati a danno degli utenti e dei conducenti, così che i primi non vedono minimamente migliorare il servizio e i secondi sono costretti a subire le giustificate lamentele dell’utenza per corse saltate o in ritardo. Per non parlare delle zone rurali, che continuano ad essere dimenticate dal trasporto pubblico locale e che difficilmente potranno essere servite dai nuovi bus urbani per via delle dimensioni dei mezzi, inadeguati per la città – i nuovi bus sono lunghi 8 metri – figuriamoci per le zone rurali. In previsione delle linee aggiuntive assegnate dalla Regione all’azienda Trotta per sopperire alla mancanza di mezzi nel rispetto dell’ordinanza del presidente Bardi che dispone il 50% della capienza, risulta ormai urgente mettersi a tavolino con le parti sociali e cominciare a ragionare una volta per tutte sul nuovo piano di trasporto pubblico locale, che tenga conto dei chilometri percorsi, delle necessità degli utenti e delle nuove esigenze dovute alla pandemia e al post-pandemia. Siamo pertanto costretti a ribadire al sindaco Mario Guarente, il quale con tanta enfasi ha inaugurato il nuovo parco su gomma, che senza un adeguato piano e un nuovo bando di gara per la gestione del servizio il trasporto urbano nella città di Potenza è destinato ad essere la cenerentola del capoluogo lucano.

Torna su