Proroga navigator: UilTemp e Uil, ristrutturare servizi per l’impiego

“La proroga di altri quattro mesi per i circa 30 navigator in attività nei Centri per l’Impiego della Basilicata è una risposta positiva alla sollecitazione che abbiamo posto da tempo al Governo”. È il commento di UilTemp Potenza e di Uil Basilicata. La proroga rappresenta l’esito positivo dell’incontro tenutosi ieri a Roma, fra i sindacati di categoria UilTemp Uil, Felsa Cisl e Nidil CgilL e ministro Orlando, sulla vertenza nazionale, che vede coinvolti i circa 1.900 navigator, ai quali scade il contratto di lavoro il 30 aprile 2022. I cosiddetti navigator sono stati assunti tre anni fa, tramite concorso, per supportare i percettori del reddito di cittadinanza a trovare un’occupazione. “Questi lavoratori, tutti laureati e in continua ulteriore formazione, hanno raggiunto un grado elevato di professionalità ed esperienza, dando nuova vitalità ai Centri per l’Impiego, sulle politiche attive del lavoro. In questi anni hanno favorito l’incontro fra domanda e offerta di lavoro sul territorio, riuscendo a creare anche una mappa delle aziende e della esigenze di manodopera nei vari settori”. È scritto in una nota.
“I navigator – sottolinea Vincenzo Lorusso, segretario UilTemp – hanno portato nuova linfa ai Centri per l’Impiego, che fra carenza di personale e altri problemi hanno perso la centralità nell’azione che dovrebbero svolgere. Questo per dire che la presenza di questi giovani professionisti, nell’ambito delle politiche attive del lavoro, è certamente una grande occasione per migliorare la situazione in generale e non solo per dare risposta, ai percettori del reddito di cittadinanza. Nell’incontro di ieri al ministero del lavoro finalmente sembra essersi tracciato un percorso che dovrà portare alla stabilizzazione definiva dei Navigator, intanto è stato prorogato il contratto per ulteriori quattro mesi, periodo si dovrà lavorare alla soluzione, che vedranno coinvolti i Cpi e un loro potenziamento inerente le politiche attive del lavoro.
In questa vertenza, oltre la Uiltemp Nazionale e di tutti i territori, è coinvolta in maniera diretta la Segreteria Nazionale UIL con il suo segretario generale Pier Paolo Bombardieri che è stato presente anche alle manifestazioni dei Navigator, portando sostegno e dando alla vertenza carattere Confederale”.
Per Vincenzo Tortorelli, segretario Uil “è un primo passo verso la riorganizzazione dei servizi per l’impiego di cui c’è assoluto bisogno. In proposito aspettiamo un piano organico da Giunta regionale e da Arlab che affronti prioritariamente la questione della difficoltà lamentata anche da imprese lucane di reperire alcune figure professionali. Intanto c’è la possibilità in questi giorni di discutere come utilizzare questi professionisti rispetto ai tanti impegni delineati anche dal Pnrr”.

Default image
radionoff
Articles: 7001