Potenza, Giorno del Ricordo. Il sindaco fa memoria delle vittime delle foibe

“Sui palazzi istituzionali e, quindi, sui palazzi comunali, per disposizione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oggi la bandiera italiana e quella europea sono esposte a mezz’asta, in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo Giuliano-Dalmata e delle vicende del confine orientale” ricorda il sindaco di Potenza Mario Guarente. “Ringrazio i capigruppo di maggioranza – prosegue il sindaco – per aver voluto un momento solenne nel quale riflettere su quei tragici eventi, per troppo tempo volutamente dimenticati. Ritengo che la candela che oggi, Giorno del Ricordo, rimarrà accesa sul terrazzo del Palazzo della Cultura e del Turismo, le poche frasi che saranno pronunciate e le note del violino che risuoneranno nel centro della nostra Città e, prima ancora, nell’animo di ciascuno di noi possano essere segno di vicinanza a quanti subirono quelle orribili violenze e alle loro famiglie e monito affinché tutto ciò non possa mai ripetersi”.

Torna su