Nell’anfiteatro dell’intelletto: il duello tra luce e oscurità

di asterisco

Nel caotico anfiteatro dell’intelletto, ove le voci discordanti danzano come folletti burloni tra i libri polverosi e le idee effimere, trovano spazio gli osceni detrattori di Rocco Scotellaro e di Carlo Levi. Questi avvoltoi dell’ignoranza, dall’eloquio impregnato di vanità e dalla mente ristretta come un budello di topo, si ergono come farfalle che vorrebbero essere aquile, pronti a brandire le loro armi di critica vacua contro due colossi della letteratura italiana.

Perché, vi chiederete voi, oh illustri compagni di penna e di pensiero? Perché la loro mediocrità, come una nuvola nera nel cielo sereno dell’intelletto, si sente minacciata dalla luce accecante della genialità di Scotellaro e di Levi. Essi, con la loro prosa maestosa e le loro parole come spade affilate, squarciano il velo dell’ignoranza e rivelano la verità nuda e cruda della vita umana.

Ma come rispondere a questi buffoni della cultura, a questi Giuda della conoscenza che vendono il loro sapere al miglior offerente? Come affrontare le loro argomentazioni traballanti e le loro critiche prive di fondamento? Con la stessa arma che essi usano, ovvero l’ironia e il sarcasmo che ne svelano la vacuità e la meschinità.

Oh, detrattori di Scotellaro e di Levi, voi che vi atteggiate a giudici supremi della letteratura ma che non siete altro che povere marionette mosse dalle correnti dell’ignoranza e del pregiudizio! Che ne sapete voi dell’arte e della bellezza, voi che non siete altro che larve che strisciano nel fango delle vostre piccole ambizioni e dei vostri meschini desideri?

Ridiamo insieme, oh compagni di vero sapere e di autentica cultura, di queste povere anime smarrite nel labirinto delle loro stesse ignoranze! Ridiamo di loro e delle loro argomentazioni stentate, delle loro critiche prive di senso e della loro presunzione senza fondamento!

E mentre loro si dibattono nel fango della loro mediocrità noi continueremo a solcare i cieli dell’intelletto con le ali della nostra genialità, guidati dalla luce splendente di Scotellaro e di Levi, che risplendono come stelle nel firmamento della letteratura italiana.

radionoff
radionoff
Articoli: 9800