Lunedi 17 aprile sciopero alla Banca popolare di Bari

Riceviamo e pubblichiamo la nota della segreteria regionale di Fisac

Nel pomeriggio del 12 aprile i vertici della Banca Popolare di Bari hanno chiesto di incontrare le organizzazioni sindacali in merito alla comunicazione di sciopero previsto per il prossimo lunedì 17 aprile. Le 5 ore d’incontro si sono però rivelate insoddisfacenti. La proposta aziendale è stata giudicata del tutto insufficiente e priva di contenuti. Lo sciopero, il primo della Banca che conta 2180 dipendenti e 217 filiali,rimane confermato.

La FISAC e le altre organizzazioni sindacali vogliono discutere di varie tematiche che non si traducono in un mero recupero salariale ma chiedono di discutere dell’organizzazione del lavoro, delle problematiche aziendali in genere ma, soprattutto, capire realmente dove vuole andare la Banca e quale strada vuole percorrere per raggiungere le mete che si prefigge: in sintesi capire quale sarà il futuro dell’Istituto bancario e dei suoi dipendenti. Di contro i vertici aziendali latitano sulle risposte. Con la giornata di mobilitazione si intende lanciare all’azienda un segnale forte e concreto e si auspica si possa aprire un tavolo di confronto e di negoziazione ma a partire da martedì solo dopo la giornata di mobilitazione. In ogni caso si attende una risposta da parte aziendale, sugli argomenti da mettere sul tavolo, sulle modalità di negoziazione e sulle prospettive future ovviamente se è vero quanto dichiarato dai vertici, ovvero che non chiuderà il dialogo dopo una giornata di sciopero.

radionoff
radionoff
Articoli: 9769