«La mia estate ai tempi del Covid-19»

Continuano i podcast della scrittrice Marcella Nigro frutto delle riflessioni scaturite durante il periodo del lockdown. Quest’oggi scopriamo come concepisce il periodo tanto agognato delle vacanze, il momento più atteso di tutto l’anno. Lunghi mesi fantasticando, sognando come trascorrere le poche settimane di ferie e poi arriva l’imprevedibile… arriva il virus Corona e tutti i progetti vanno a farsi benedire! Il destino spesso gioca brutti scherzi, quindi è indispensabile cercare le opportunità nella disperazione. «Dicono che questo sia un anno perduto, che sia necessario utilizzare questo tempo per riflettere ed apprezzare la nostra quotidianità». Rinunciare a programmare, a organizzare?
Meglio vivere alla giornata! Se solamente si desse maggior ascolto alla pazzia latente e soffocata, trattenuta in fondo ai meandri dell’essere! Giace lì, intrappolata dall’educazione, dalla cultura, ma soprattutto dal timore di rischiare di perdere quelle poche certezze che alimentano la sopravvivenza individuale. E così accade che sfuggono le opportunità che la vita offre e che i pochi coraggiosi, invece, colgono al volo e ne fanno personale ricchezza. L’estate, le vacanze, quindi, come saranno?
Ascoltiamo un resoconto semiserio e tragicomico perché la vita va colta anche con ironia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.