La Fials denuncia le lunghe attese nella Sala prelievi del Crob di Rionero

Lunghe file alla sala prelievi del CROB, la denuncia dei cittadini: “Tempi eccessivamente lunghi in attesa del prelievo ematico dall’unico infermiere in servizio”. La Fials ha più volte segnalato -dichiara Giuseppe Costanzo Segretario Provinciale- le criticità della sala prelievi dell’IRCCS/CROB di Rionero in Vulture e continua a registrare disservizi, nei confronti degli utenti, specie in questi mesi di pandemia considerando il maggior sforzo a causa della crisi determinata dal Covid 19. Tenendo conto della situazione è del tutto incomprensibile l’indifferenza da parte della Direzione Generale. Il sindacalista Costanzo elogia l’impegno degli operatori verso i pazienti, resta il fatto che il servizio offerto della sala prelievi andrebbe implementato con del personale Infermieristico aggiuntivo. La Fials aveva evidenziato la necessità dell’adeguamento organico sia con due note datate 18/05/2020 e 04/03/2021 e sia nei vari incontri sindacali, senza un reale riscontro, esortando la Direzione Sanitaria a voler organizzare preventivamente un programma e no soluzioni tampone dell’ultimo minuto; ma tutto si è sempre rilevato inutile! E’ ovvio che le persone, esasperate dalla situazione, si rivolgano ai laboratori privati. Il Segretario Provinciale Costanzo auspica che la Direzione Sanitaria prenda in carico la situazione della Sala prelievi del Crob considerando gli sforzi del personale coinvolto e del Responsabile dell’Unità Operativa, i quali si prodigano con dedizione ma senza riuscire a fronteggiare efficientemente la situazione; Senza considerare che è aberrante che un Istituto riconosciuto di eccellenza come il Crob versi in questa situazione, un chiaro danno d’immagine

Torna su