Incendi in Basilicata. Cupparo: «Regione in prima linea»

“Al quadro dettagliato fornito dal Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in qualità di Capo della Protezione Civile regionale, sulla situazione d’emergenza determinata dagli incendi che hanno colpito duramente i territori di Pisticci e Pomarico, e sugli interventi attuati, va ricordato che la Regione è in prima linea contro gli incendi boschivi e lo testimonia il fondo di 2,2 milioni di euro destinato al piano 2022 anti-incendi, a completamento del Piano regionale di interventi a tutela del patrimonio forestale pubblico, dell’ambiente e del territorio lucano ”. Lo afferma l’assessore regionale per le Politiche Agricole, Forestali ed Alimentari Francesco Cupparo. “E’ un impegno quello di lotta al fuoco e di tutela delle nostre aree forestali e macchie mediterranee che non ha battute d’arresto”- continua l’assessore fornendo i dati della stagione 2021 dell’attività anti-incendio dei nostri lavoratori forestali con il ruolo importante svolto dal Comando Regione Carabinieri Forestale ‘Basilicata’ :  850 reati ambientali perseguiti solo lo scorso anno che hanno portato alla denuncia di 486 persone, 238 incendi totali, con una media di 16-17 ettari di superficie percorsa dal fuoco. Dopo quanto accaduto a Pisticci e a Pomarico, ravvisiamo pertanto la necessità di intensificare l’attività di vigilanza e prevenzione, oltre che di spegnimento degli incendi. Si tratta adesso di fare un monitoraggio e una verifica sugli interventi e le azioni che abbiamo messo in campo in questa estate nella quale le alte temperature hanno avuto un ruolo. Tutto ciò in linea con gli obiettivi tematici dell’agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, gli stessi che hanno ispirato il Pnrr – ha concluso Cupparo – tenuto conto che  i nostri operai forestali, insieme ai vigili del fuoco, agli uomini della Protezione Civile continuano a rappresentare il presidio umano più importante e la risposta più efficace al fenomeno degli incendi”.

Immagine predefinita
radionoff
Articoli: 7300

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.