Il numero delle vaccinazioni effettuate nei primi giorni in Italia

Finora sono state vaccinate 84.000 persone: se ne sta parlando come di un numero troppo basso, ma le cose dovrebbero procedere più speditamente da oggi.

A una settimana di distanza dalle prime vaccinazioni, al momento della pubblicazione di questo articolo, le persone vaccinate in Italia sono poco più di 84mila, con grandi differenze tra le regioni: giornali e molti commentatori ne hanno parlato come di un numero troppo basso e del sintomo che la campagna vaccinale non fosse stata preparata nel modo giusto. In Basilicata sono state vaccinate solo 1.153 persone. La “maglia nera” spetta alla Valle d’Aosta con 44 vaccinazioni, al Molise con 55 vaccinazioni e alla popolosa Lombardi con sole 2.416 vaccinazioni. Nel Lazio 17.374 persone hanno “ricevuto” il farmaco. Le regioni più “virtuose” sono: Provincia autonoma di Trento e Piemonte. La prima cosa da tenere presente è che dopo la consegna delle prime 9.750 dosi di vaccino, le altre sono arrivate in Italia con qualche giorno di ritardo per via del cattivo tempo. 360.000 dosi sono arrivate il 30 dicembre e altre 110.000 dosi sono arrivate il giorno successivo. Il trasporto delle dosi, in questa prima fase, è stato affidato direttamente alla società che lo produce, Pfizer, che con i suoi tir ha distribuito le dosi nei circa 300 centri di somministrazione che sono stati individuati a inizio dicembre dalle regioni e dalle province autonome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.