Ferrovie. Ugl Matera: «Per anni in Basilicata non hanno circolato treni»

“In qualsiasi periodo dell’anno, ci sarebbero stati disagi e problemi per i cittadini ma, dobbiamo pur decidere cosa si vuol fare da grandi: non si fa nulla e vige la protesta, si fa qualcosa e pronti a lamentarsi a dismisura creando polveroni, aizzando il malcontento dei cittadini che si allontanano sempre più dalla politica. L’Ugl ha sempre denunciato il sistema ferroviario lucano fatiscente, con una politica antica che non ha mai provveduto a accogliere il grido degli utenti che quotidianamente esternavano le loro giuste lamentele. Oggi finalmente, plaudiamo al coraggio dell’Assessore Regionale Basilicata alle infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra che sta’ mettendoci la ‘faccia’ con sforzo, responsabilità e combattendo per far uscire questo territorio dall’isolamento, incancrenito da una gestione trentennale politica di mal governo regionale”.

L’Ugl Matera certamente non è contenta, come tanti utenti, che non circoleranno treni in Basilicata ad agosto con tutte le linee bloccate per lavori, ma ha preso visione che i lavori in corso e quelli futuri erano stati programmati da tempo da Rfi, non dalla Regione. Ben chiaro si evince che tali operazioni sono state programmate durante i mesi estivi per evitare il traffico pendolare e beneficiare di condizioni meteorologiche più favorevoli rispetto all’inverno”. Per Pino Giordano, Segretario Provinciale Ugl Matera, “parliamo di messa in atto di quei lavori attesi da anni, programmati, annunciati da tanti politici in passato solo per far cassa elettorale di consensi e mai realizzati nei decenni. Merra sicuramente non si preoccupa delle prossime elezioni, con la sua serietà, assumendo la responsabilità dovuta, ha dato il consenso per un ammodernamento essenziale in un momento da recar meno danni possibili ai passeggeri, sapendo che una situazione del genere sarebbe impensabile in tutto il resto dell’anno e che sarebbero spuntate critiche da tutti. I cittadini della Basilicata sanno che la Regione dovrà affrontare una sospensione completa del servizio ferroviario sulle sue tre linee principali, che collegano il capoluogo Potenza a diverse città in Puglia e Campania, una decisione presa a causa dei lavori di potenziamento e manutenzione che sono già in corso da alcune settimane. E’ necessario lavorare per migliorare le infrastrutture, che attualmente risultano datate. Come Ugl Matera rammentiamo che al 31 dicembre 2022, in Basilicata erano presenti 347 chilometri di linee ferroviarie, con solo 18 chilometri a doppio binario e 193 chilometri a binario singolo. Ammodernamenti necessari, dunque, l’Ugl Matera – conclude Giordano – inviata Merra a proseguire nel suo lavoro, consapevoli che al momento della resa dei conti i lucani sapranno apprezzare il suo operato pur subendo in questo momento disagi, ma convinti che lo sviluppo ferroviario regionale, che vedremo da qui in poi, sarà toccasana per poter aprire al rilancio di una regione che, purtroppo, per trentenni è stata perennemente in grande sofferenza”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9707