Ferrovie, Giordano (Ugl): «360 mln per la nuova linea lucana non sono di poco conto»

“Voluta e grazie alla caparbietà dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture Donatella Merra è stata formalizzata ed espressa l’intesa Stato-Regione Basilicata per la localizzazione della nuova linea ferroviaria Grassano-Bernalda con già disponibili 360 mln di euro: certo, non sono di poco conto”.

Lo dice il Segretario Provinciale dell’Ugl Matera per il quale, “l’atto adottato finalmente sancisce l’occasione straordinaria dell’opera di grande prospettiva e ambizione, che metterebbe il territorio materano in rivoluzione sul modo trasportistico ferroviario grazie alla riduzione dei tempi di percorrenza e allo sviluppo di ulteriori servizi, con un notevole investimento complessivo pari a 1,8 mld di euro. Ci saranno centinaia di nuovi posti di lavoro per il territorio lucano, un’occasione buona anche occupazionale che da subito vedrà andare in appalto il I° lotto per la velocizzazione della linea ferrovia con caratteristiche di Alta Velocità Battipaglia – Potenza – Metaponto – Taranto. Grazie a Merra – prosegue Giordano – in Basilicata si nota sostanzialmente  il  cambiamento al volto dei trasporti lucani con il potenziamento e il rinnovamento dei principali snodi del sistema ferroviario, attraverso notevoli investimenti e grandi opere a cui è stata data tangibilità e concretezza dopo anni di incertezze, ritardi e l’Ugl Matera, lo grida a alta voce. Abbiamo avuto modo di condividere e apprezzare il suo concreto e incisivo operato politico dell’assessore, si tratta di un passaggio storico di fondamentale importanza, dove a seguito dell’Intesa tra Regione Basilicata e RFI per la localizzazione dell’opera e con la determinazione conclusiva della Conferenza dei Servizi, si procederà entro pochissimi giorni all’appalto integrato per la realizzazione della direttrice con approvazione del progetto e affidamento dei lavori, da concludersi entro il 2026 come previsto dal PNNR. Sappiamo già di certo che nei prossimi giorni, alla presenza dei vertici di RFI, degli addetti ai lavori e degli altri Enti interessati, sarà presentato l’importante obiettivo conseguito in questa fase e i progetti relativi agli altri lotti già avviati o da avviarsi che preannunciano una stagione di profonde trasformazioni positive, dopo quelle già messe in atto, per la viabilità su ferro in Basilicata. Tutto ciò – conclude Giordano – è concretezza e non chiacchiere: con l’aggiunta dei piani strategici regionali sulla viabilità e l’aggiudicazione anche dei lavori della nuova Linea Ferroviaria Ferrandina-Matera per quasi 430 mln di euro, costituisce un ulteriore e decisivo slancio modernizzatore di cui il territorio è assoluto protagonista: per l’Ugl Matera questa è la politica che piace ai lucani, del fare e del vero cambiamento. Merra vada avanti e veloce come un treno”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9753