Ebab: gli strumenti della bilateralità artigiana per rafforzare la sicurezza

Gli strumenti della bilateralità artigiana a supporto di imprese e lavoratori hanno aspetti ed azioni specifici per rafforzare la sicurezza nei posti lavoro. E’ quanto ribadito a Policoro nella nuova tappa di Ebab in tour sul tema della sicurezza.  L’iniziativa dell’Ente Bilaterale Artigianato Basilicata (aderiscono all’Ebab Confartigianato, Cna, Casartigiani, Cgil, Cisl, Uil), partita a marzo da Matera, dopo la tappa di Melfi (23 maggio) e Villa d’Agri (20 giugno)  si concluderà nel mese di settembre con gli Stati Generali dell’Artigianato. Il tema della sicurezza è di forte attualità per la situazione determinata da alcune settimane dalle ondate di calore che necessita un monitoraggio costante sulle condizioni di lavoro nelle ore più calde. Di qui l’impegno ribadito a Policoro di attuare ogni forma di controllo a tutela di lavoratori ed imprenditori artigiani. All’incontro di Policoro  sono intervenuti insieme ai dirigenti dell’Ebab, funzionari-esperti Cinzia Frascheri e Fabrizio Monaco Opna,  Serafino Di Sanza Ordine Cons. Naz, Stefano Ebna-Fsba. L’Opna  è l’Organismo Paritetico Nazionale dell’Artigianato e corrisponde alla definizione che il D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico Salute e Sicurezza sul Lavoro) indica essendo costituito a iniziativa di una o più associazioni  comparativamente più rappresentative sul piano nazionale “La sicurezza è una delle buone pratiche messe in atto dalla bilateralità artigiana in questi tre decenni e resta un elemento fondamentale delle nostre politiche”, ha sottolineato la presidente Ebab Rosa Gentile. Per il vice presidente Diego Sileo sono fondamentali le esperienze sul campo degli RLST- Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza territoriale, incaricati di svolgere attività di promozione, orientamento e coordinamento delle iniziative di prevenzione, programmazione delle attività formative sul tema della sicurezza e salute sul lavoro, monitoraggio sullo stato di applicazione della normativa. Il ruolo di questi rappresentanti dei lavoratori – aggiunge – si è accresciuto di compiti e funzioni specie per la prevenzione degli infortuni ancora troppo numerosi, in generale, nella nostra regionale in particolare “in itinere” nel raggiungere il posto di lavoro. L’Ebab  – dice acora Gentile – oltre ad erogare prestazioni di sostegno al reddito a favore sia di lavoratrici e lavoratori in caso di sospensioni o riduzioni dell’attività lavorativa e/o in presenza di contratti di solidarietà, sia delle imprese a fronte di calamità naturali, per il sostegno di investimenti per l’innovazione tecnologica, nonché interventi di welfare a favore di lavoratori dipendenti ed imprenditori, sostiene l’attività per la Sicurezza di lavoratrici e lavoratori e le iniziative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, coordinate dagli Organismi Paritetici regionali e provinciali. 

radionoff
radionoff
Articoli: 9698