«È questo il momento della ripresa del confronto con Eni e Regione»

di Vincenzo Tortorelli, segretario regionale Uil Basilicata

La ripresa del confronto con i sindacati, le parti sociali, la Regione e i Comuni per fare il punto dei programmi Eni in Val d’Agri ed in regione, così come ha annunciato ieri a Matera  di voler fare l’a.d. Eni, Claudio Descalzi, raccoglie una forte sollecitazione del sindacato. La Uil, proprio in occasione del suo secondo congresso regionale, ha rilanciato la concertazione con le compagnie petrolifere, che auspichiamo avvenga su basi nuove rispetto al passato per non fermarsi alla sola informazione di programmi e progetti, all’interno della nostra proposta di convocazione degli Stati Generali dell’Energia. Fanno bene in proposito i vescovi ad evidenziare i sentimenti diffusi tra i lavoratori e le nostre comunità di amarezza e delusione perché il petrolio non ha dato le risposte attese soprattutto per l’occupazione e lo sviluppo dei nostri territori. Su questo aspetto concordo con l’a.d. Eni che scinde le responsabilità della società da quelle degli amministratori regionali e comunali. Per questo insistiamo su un Tavolo unico al quale ciascuno, sulla base della propria responsabilità,  spieghi cosa sta facendo e cosa intende fare. E’ questo il momento che Descalzi venga in Basilicata per un reale ed efficace confronto.

Immagine predefinita
intervento
Articoli: 426