Croce Bianca apre la sua prima sede a Stigliano

di Rocco Santo, Responsabile Ass. AVPA Croce Bianca

E’ un impegno concreto e servizi reali per una società più giusta e solidale. L’Asm ci ascolti e sostenga le nostre iniziative. Con l’aiuto dei cittadini e la collaborazione delle associazioni presenti a Stigliano, da oggi faremo della nostra sede, anche il luogo dell’incontro, del confronto e della condivisione al fine di creare una comunità più solidale e coesa.

Nata nel 2016, l’associazione, che oggi conta ben 25 volontari iscritti, con l’apertura della propria sede raggiunge un risultato straordinario che segue quello dell’acquisto nel 2022 dell’ambulanza medicalizzata (usata) con la quale si eroga un servizio integrativo a quello sanitario pubblico, a volte di conforto e di aiuto psicologico ai fragili ma, soprattutto, legato al trasporto pazienti in sicurezza. Pazienti magari impossibilitati economicamente a provvedere in proprio, che cercano a costi contenuti di poter raggiungere i presidi sanitari della Basilicata, e non solo, per poter fruire delle prestazioni mediche, per effettuare controlli, diagnosi o semplicemente raggiungere destinazioni private.

Diventa tutto possibile grazie al prezioso aiuto e sostegno personale e alla vicinanza istituzionale del Consigliere Regionale Luca Braia, sempre presente sul territorio e nella nostra comunità, attento e pronto a farsi coinvolgere in iniziative come queste connesse alla cultura, alla solidarietà e alla integrazione sociale.

Chiediamo al nuovo direttore generale dell’ASM Friolo e al Direttore Sanitario Giuseppe Magno un incontro per costruire percorsi di collaborazione in maniera sussidiaria al servizio sanitario pubblico . A Stigliano, montagna materana spesso abbandonata, con strade dissestate e distanze notevoli per raggiungere Matera o Potenza, rappresenta un problema irrisolto che richiede la massima attenzione e determinazione.

Vogliamo fare di più, per questo metteremo in campo iniziative per acquistare un mezzo per disabili con pedana elettrica, una sedia cardiologica a trazione sempre elettrica utile a facilitare il trasporto, la discesa e la salita delle scale.

In occasione dell’apertura abbiamo voluto iniziare un confronto che dobbiamo approfondire in futuro della “Sanità Sociale” quella che, per dirla come ha dichiarato Luca Braia nel suo intervento, prevede una vera e propria una “transizione culturale” passando dal “Curare” al “Prendersi Cura” e ad  essere protagonisti attivi siamo chiamati tutti.

Sono stati presenti a questo primo confronto oltre allo stesso consigliere, anche il Vice Sindaco Tina Sinisgallo in rappresentanza dell’amministrazione e del Sindaco alle prese con problemi di salute, la Dott.ssa Nina Corrado Responsabile dei due centri MEDICEA di Senise e Bernalda e la Dott.ssa Tiziana Maffei Neuropsichiatra Infantile che opera da diversi anni in un contesto delicato,  con amore, umiltà e competenza, in supporto alle famiglie che vivono un quotidiano di enorme difficoltà.

Chi conosce queste realtà non può girarsi dall’altra parte e far finta di niente. Bisogna adoperarsi in qualche modo, perché la gente, la società, siamo noi. Apriremo la nostra sede a tutti coloro che vorranno, senza polemiche, per animare confronti per proporre, costruire e mai per distruggere Non molleremo, quella di riconnettere la nostra società ridando il senso di comunità vera è una missione importante che da un senso vero, alla nostra esistenza.

intervento
intervento
Articoli: 890