Braia: scommessa sull’informazione di qualità è partita 50 anni fa dalla Basilicata

“La comunicazione di qualità, oltre a diffondere e amplificare l’informazione, può diventare strumento di coscienza civica, cultura e libertà. Va dato il giusto onore a chi, anche nella nostra Basilicata, ha avuto coraggio di scommettere sull’informazione, oltre che la capacità di resistere, la forza di innovare e la visione di comprendere che  la buona comunicazione è potere, come lo è la conoscenza”. Lo dichiara il consigliere regionale Luca Braia, capo gruppo Italia Viva – Renew Europe.

“Una ottima notizia quella di Cronache Lucane che scommette sulla diffusione nazionale – dichiara il Consigliere Braia – comunicando con tutti i mezzi e canali, analogici e digitali, partendo dal locale e allargando orizzonti sempre più ampi. Al gruppo vanno i miei più sinceri auguri di buon lavoro. A questo, si aggiunge l’intitolazione della sala media e stampa al piano terra del Palazzo della Giunta regionale della Basilicata, alla memoria di Bonaventura Postiglione. Credo rappresenti il giusto e meritato riconoscimento al pioniere delle radio libere in Italia. Sicuramente lungimirante e antesignano, oltre mezzo secolo fa, nel cogliere le potenzialità d’espansione e di diffusione del più diretto mezzo di comunicazione di massa. Le trasformazioni tecnologiche, economiche e sociali degli ultimi 50 anni – conclude Luca Braia – hanno visto sia successi che fallimenti nel campo dell’editoria.  Cresce chi ha fatto della efficenza gestionale, della oculata gestione finanziaria, dell’informazione e dell’innovazione un grande obiettivo da perseguire adeguandosi ai tempi mutati. Farlo dalla nostra regione, con respiro nazionale e innovativo non può che renderci tutti orgogliosi”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9773