Basilicata. Fonti del Vulture (Gruppo Coca Cola HBC). La Fai Cisl vince le elezioni per il rinnovo della Rsu

Dopo aver conquistato un mese fa il primato nello stabilimento Barilla di Melfi, la Fai Cisl diventa primo sindacato anche alla Fonti del Vulture, importante stabilimento di imbottigliamento delle acque minerali della multinazionale Coca Cola HBC. Alle elezioni di ieri per il rinnovo della Rsu la sigla sindacale della Cisl ha ottenuto più della metà dei consensi (51,8%) eleggendo due delegati: Guido Cilenti e Pasquale Posa. Il terzo seggio è andato a Giovanni D’Adamo della Flai. “Il risultato che abbiamo conseguito in questa importante realtà non nasce dal caso ma da un cammino che abbiamo iniziato molti anni fa e dalla scelta di puntare sulla formazione della nostra prima linea”. Questo il commento del segretario generale Vincenzo Cavallo e del segretario responsabile dell’industria alimentare Giuseppe Romano. “Il consenso tributato alla lista della Fai Cisl è il riconoscimento da parte dei lavoratori di una linea sindacale pragmatica e concreta. Ora la sfida – continuano Cavallo e Romano – è proseguire nel solco tracciato con spirito di unità per consolidare le buone pratiche contrattuali su salario, condizioni di lavoro, investimenti, formazione e benessere dei lavoratori. È chiaro che attraversiamo una fase complicata, con il sostanziale blocco del mercato della ristorazione, cui vanno aggiunte alcune improvvide decisioni della politica come la recente norma approvata dal Consiglio regionale che ha introdotto nuovi oneri a carico delle aziende del settore per le acque imbottigliate. Una decisione assurda – concludono i sindacalisti della Fai Cisl – che rischia di mettere in ginocchio un comparto fondamentale dell’economia lucana”.

Torna su