Attivo Rsa Rsu Uilm Basilicata Stellantis indotto e logistica

Riceviamo e pubblichiamo dalla Uilm Basilicata

Si è tenuto questa mattina, presso la sede UILM di San Nicola di Melfi, l’attivo della RSA RSU di Stellantis, Indotto e Logistica; l’incontro è stato l’occasione per fare il punto sulla situazione industriale dell’area di Melfi e del momento che il settore dell’automotive vive legato alla transizione energetica.

L’attivo ha messo al centro una discussione in continuità con l’idea che in questi mesi ha contraddistinto l’azione sindacale della UILM ovvero il Patto per Melfi; siamo arrivati al momento cruciale, infatti in queste ore le discussioni aperte ormai da settimane al Mimit dal Ministro Urso del paventato accordo con Stellantis, fortemente voluto da noi, deve vedere la luce. Ovviamente garantendo i volumi produttivi in Italia ma soprattutto garantendo tutta la filiera dell’indotto.

In tal senso, per quanto concerne Melfi, l’accordo di luglio 2023 è un ulteriore passo avanti con l’assegnazione del quinto modello, ma anche qui, a partire dal primo incontro nel mese di settembre, dove si dovrà entrare nel merito dei volumi, dei modelli e dell’organizzazione del lavoro, bisogna disegnare lo stabilimento del futuro.

Inoltre è fondamentale e non più procrastinabile un confronto di merito circa la realizzazione di un protocollo regionale sull’auto che garantisca complessivamente il sistema degli appalti, della localizzazione degli stessi e dunque il lavoro ed i livelli occupazionali. In conclusione l’attivo dei delegati della Uilm ha condiviso di avviare da subito un confronto con tutti i lavoratori affinché le idee e le proposte della Uilm diventino patrimonio di tutti perché solo uniti e determinati riteniamo che si possa e si debba vincere questa sfida per il futuro del lavoro e dei lavoratori di Melfi.

radionoff
radionoff
Articoli: 9707