Applicazione di 7 divieti di accesso alle manifestazioni sportive

Nei mesi di maggio e giugno 2022 sono stati emessi nr. 7 (sette) provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive dal Questore della Provincia di Potenza, a seguito di proposta dell’Arma dei Carabinieri per fatti accaduti nella Provincia.

Su proposta della Compagnia Carabinieri di Lagonegro (PZ), la Divisione Anticrimine della Questura di Potenza ha individuato 5 (cinque) tifosi del Rotonda (PZ) quali autori dei disordini scoppiati al termine della partita di calcio valevole per il campionato Nazionale Dilettanti girone “H” tenutasi a Rotonda (PZ) tra la squadra di casa ed il Francavilla in Sinni (PZ) il giorno 06.02.2022, Le cinque persone, tutti tifosi del Rotonda, hanno cercato di aggredire i calciatori della squadra ospite mentre questi ultimi stavano cercando di lasciare l’impianto di gioco. Per i cinque, due dei quali già sottoposti al medesimo provvedimento in passato, sono stati emessi divieti della durata da 2 (DUE) a 5 (CINQUE) anni. Per lo stesso episodio, a febbraio 2022, era già stato emesso un altro provvedimento di D.A.Spo a carico di un altro tifoso del Rotonda che durante i disordini era stato arrestato.

L’attività istruttoria compiuta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Potenza su proposta della Compagnia Carabinieri di Melfi (PZ), ha permesso di individuare il protagonista dei gravi disordini avvenuti al termine della gara valevole per il campionato Regionale di Promozione Lucana “Marmo Platano- Angelo Cristofaro” tenutosi presso lo stadio “Rigamonti” di Muro Lucano (PZ) in data 10.04.2022. Durante tali disordini, il predetto si avventava contro il pulmino guidato dall’allenatore della squadra ospite scagliando dei calci sulla fiancata sinistra e colpendo con una manata il vetro del portellone posteriore lato sinistro, provocandone la rottura. Nei suoi confronti è stato emesso il divieto di accesso alle manifestazioni sportive per la durata di anni 2 (DUE).Nell’ultimo episodio, infine, grazie all’attività compiuta dai Carabinieri del Comando Stazione di Tito (PZ) intervenuti immediatamente sul posto, è stato emesso analogo provvedimento per la durata di anni 1 (UNO) nei confronti di una persona che, in data 19.02.2022 durante l’incontro di calcio valevole per il campionato provinciale di seconda categoria “Atletico Tito- Atletico Ruoti” tenutosi presso lo stadio “A. Mancinelli” di Tito (PZ), presente sul terreno di gioco poiché allenatore della squadra locale, ha aggredito fisicamente l’allenatore della squadra ospite, colpendolo con una testata al volto procurandogli “un’infrazione delle ossa nasali” con prognosi di gg. 21 (ventuno).

Nel mese di Giugno 2022 sono stati emessi nr. 2 (due) provvedimenti di divieto di accesso ai pubblici esercizi dal Questore della Provincia di Potenza, Antonino ROMEO, a seguito di iniziativa della Questura di Potenza e del Commissariato P.S. di Melfi (PZ).

Destinatari dei provvedimenti di D.A.C.Ur due cittadini rispettivamente di Pignola (PZ) e di Melfi (PZ), che in due diverse occasioni hanno creato, con il loro comportamento pericolo per la sicurezza e l’ordine pubblico partecipando attivamente a due liti avvenute all’interno o nelle vicinanze di locali commerciali.

Il primo, la sera del 30.05.2022 a Potenza all’interno di un bar, aggrediva il titolare dello stesso esercizio commerciale minacciandolo di morte e, nel contempo, dopo aver estratto un grosso coltello da macellaio nascosto all’interno della tasca destra del giubbotto, tentava di colpirlo con forza con un fendente al petto mentre si trovava ad una distanza di circa 40 cm, fendente che il titolare del bar riusciva a schivare facendo un balzo indietro, scappando poi all’esterno del locale inseguito dall’assalitore che cercava di colpirlo senza riuscirci; Nei suoi confronti è stato applicato il divieto di accesso a tutti gli esercizi commerciali in cui è prevista la somministrazione di cibo e bevande tipo bar, caffetterie, gelaterie, pizzerie, ristoranti, tavole calde, birrerie, discoteche, locali notturni e similari che ricadono nel territorio del comune di Potenza per la durata di anni 2 (due).

Il secondo, in data 22.05.2022, è stato denunciato per aver arrecato lesioni ad un’altra persona poiché dopo aver ricevuto una bandierina da un commerciante ambulante si rifiutava di versagli la somma di Euro 10,00 richiesta a titolo di corrispettivo, e colpiva con un calcio e con un pugno al volto il commerciante ultrasessantacinquenne cagionandogli lesioni personali nonché colpiva con un pugno al volto il figlio dello stesso intervenuto a difesa del padre. Al predetto è stato applicato il divieto di accesso ad un determinato locale ed a tutti gli esercizi commerciali in cui è prevista la somministrazione di cibo e bevande tipo bar, che ricadono nel territorio del comune di Melfi (PZ) per la durata di anni 2 (due).

Immagine predefinita
radionoff
Articoli: 7319