Api-Bas. Baldassarre: «Perché sto dalla parte di Cupparo»

Il Vicepresidente del Consiglio regionale lucano spiega le motivazioni del suo appoggio alla riforma dei consorzi per lo sviluppo industriale proposta dall’assessore Cupparo.

“Il processo di riforme, di riscatto e di rinnovamento della nostra regione, sono convinto che si sia incardinato e incamminato speditamente lungo il giusto percorso. E così dopo l’approvazione di importanti leggi come quella relativa alle royalties sulle acque minerali emunte, o sugli incentivi per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa, e dopo l’istituzione della facoltà di medicina, dopo l’approvazione della legge  per lo snellimento delle procedure inerenti il deposito dei calcoli statici in zona sismica, credo che un ulteriore importante passo sia la riforma dei consorzi per lo sviluppo industriale”. Sono le dichiarazioni del consigliere regionale di Idea e vice presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Baldassarre. “Attraverso questa riforma – afferma Baldassarre – si risolverà innanzitutto una delle situazioni maggiormente incancrenite della Regione Basilicata, che è quella relativa al consorzio Asi di Potenza, che non è più procrastinabile, per la grave situazione debitoria e per il grave rischio occupazionale al quale sono esposti costantemente i lavoratori. In secondo luogo si provvederà ad instituire un nuovo Ente, che per la prima volta, dopo decenni, potrà davvero in modo moderno, dinamico e flessibile, pensare a politiche industriali ed attuare un reale sostenibile sviluppo industriale della Regione Basilicata, contribuendo in tal modo al suo progresso, rendendo la nostra terra sempre più attrattiva per investitori che guardano alla Basilicata come possibile luogo della loro azione imprenditoriale. Ed infine potrà provvedere ad interfacciarsi con le importarti realtà industriali già presenti sul nostro territorio, per avere un’iterazione che produca ricerca e supporto per il loro sviluppo”. “E di certo – sottolinea Baldassarre – non posso essere accusato di campanilismo: vivo in provincia di Potenza, i miei figli sono nati a Matera, San Chirico Nuovo è equidistante in tutti i sensi dalle nostre due splendide città. Per tale motivo riconosciamo il prezioso lavoro svolto dall’assessore Cupparo e il lodevole disegno di legge attraverso il quale auspico che si instituirà, già dalla prossima seduta del  Consiglio regionale, la Società ‘Aree Produttive Industriali Basilicata spa (Api-Bas)”. “Sono certo che sarà anche l’occasione per ritrovare la coesione della squadra di Governo e dell’intera maggioranza, che trova nell’assessore Cupparo una indispensabile risorsa, che sotto la preziosa e sapiente guida del presidente Bardi, continuerà nell’opera di cambiamento e rilancio in maniera ancora più spedita, della regione Basilicata. Importanti sfide ci attendono – conclude Baldassarre – non possiamo più tergiversare, stanno per arrivare le risorse per programmare il futuro migliore per i lucani tutti, giovani e meno govani”.

Torna su